alpadesa
  
Flash news:   Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia

L’Azione Cattolica saluta Don Enzo De Stefano da “Zi Pasqualina”. Domenica 18 il saluto a tutta comunità

Pubblicato in data: 8/10/2015 alle ore:11:00 • Categoria: Attualità

festa don enzo 3Una serata in armonia e convivialità quella vissuta dall’Azione Cattolica di Atripalda al ristorante “Zi Pasqualina” per salutare Don Enzo De Stefano che lascerà Atripalda tra pochi giorni. L’oramai ex parroco della chiesa madre e nuovo vicario della diocesi di Avellino ha salutato tutti ad uno ad uno coloro con cui ha vissuto gli ultimi 14 anni del suo ministero sacerdotale. La Signora Enza, padrona di casa, ha ospitato piccoli e grandi a testimonianza di quanto di buono ha seminato il sacerdote originario di Montefredane. Al termine della serata il presidente dell’azione cattolica, Antonio Vendola, ha consegnato due regali molto significativi. Un Album di fotografie dal titolo “La storia di un incontro” in cui sono raccolti tutti i momenti più importanti vissuti nella cittadina del sabato, dalle varie alzate del pannetto, alle feste e alle gite fatte con la parrocchia. Il secondo regalo consegnato a Don Enzo è stato un quadro che rappresenta l’incontro tra Simeone e Gesù al tempio. Due ricordi da conservare gelosamente. Presente anche il Vice Parroco Don Christian Sciaraffa. Ora si attende l’ultimo saluto alla comunità da parte del prelato che avverrà domenica 18 ottobre alle ore 18 durante la messa domenicale nella chiesa madre di Sant’ Ippolisto Martire. Intanto dopo quella data inizierà il suo ministero come Parroco presso il Duomo di Avellino. Il giorno 19 celebrerà la sua prima Messa ad Atripalda il nuovo Parroco Don Fabio Mauriello e il giorno 8 novembre ci sarà la cerimonia della presa di possesso dell’ex parroco di Pratola Serra. festa don enzo 4festa don enzo 1festa don enzo 2

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Don Fabio Mauriello nuovo Parroco della Chiesa Madre di Sant’Ippolisto dal 25 ottobre

Don Fabio Mauriello nuovo Parroco della Chiesa Madre di Sant'Ippolisto dal prossimo 25 ottobre. Il sacerdote, parroco da dieci anni della Read more

Don Enzo De Stefano è il nuovo Vicario del Vescovo Marino

Don Enzo De Stefano lascia Atripalda, sarà il nuovo Vicario del Vescovo Francesco Marino. L'annuncio ufficiale si terrà questo pomeriggio Read more

Azione Cattolica dei Ragazzi: una festa e una giornata “tutta da scoprire”

Sono finite da qualche mese le vacanze! Con il mese di settembre riprende il ritmo normale dell’anno. Si incontrano i Read more

Tanta gente alla benedizione della nuova statua di San Sabino in via Tufara. FOTO

Tanta gente ieri sera alla benedizione della nuova statua di San Sabino in via Tufara (foto gentilmente fornite da Sonia Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *