alpadesa
  
Flash news:   Lavori a singhiozzo nel fiume Sabato, la protesta dell’ex sindaco Andrea De Vinco: «vanno finiti al presto perché il corso d’acqua rappresenta l’immagine e la storia della città» Furti ad Atripalda, l’ex consigliere Luigi Caputo (Prc) attacca: “Ladri di biciclette e ladri di futuro. Amministrazione assente, evanescente e impalpabile” Us Avellino, Salvatore di Somma e Piero Braglia alla guida del nuovo progetto tecnico Cadono calcinacci ad Alvanite, le accuse dell’ex assessore Ulderico Pacia: “non è stato fatto nulla per il quartiere, i lavori per la sostituzione e riparazione delle grondaie furono appaltati nel 2017 e mai partiti” Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato

“Sotto a chi tocca”, il sindaco respinge le accuse: «Parlano i fatti, nessun taglio delle teste contra legem»

Pubblicato in data: 9/10/2015 alle ore:08:30 • Categoria: Comune, Politica

consiglio atripalda_sindaco Spagnuolo«Tutte le sostituzioni dei capisettore sono avvenute secondo legge, tanto è vero che fino ad oggi sono state registrate tre vittorie giudiziarie e extragiudiziali».
A parlare è il sindaco Paolo Spagnuolo che respinge la mittente le accuse mosse con un manifesto-denuncia da otto consiglieri comunali. «La prima riguarda l’incarico di comandante dei vigili affidato a Salsano, con l’Ispettorato del lavoro che ha archiviato il procedimento iniziato su esposto di un privato e conclusosi che non esistono rilievi penali né amministrativi per cui la procedura eseguita è legittima. Per Giannetta abbiamo ben due provvedimenti giudiziali, il primo emesso, in composizione monocratica, dalla sezione del Lavoro del Tribunale di Avellino, che ha rigettato l’istanza cautelare promossa dal dottor Giannetta che chiedeva il reintegro. A questa Giannetta ha proposto reclamo, a cui è seguito un ulteriore pronunciamento della Sezione Lavoro che ha rigettato la richiesta. Questi sono i fatti. Poi se non sanno leggere gli atti non è certo colpa mia. Anche la Bocchino ha proposto ricorso alla Sezione Lavoro e anche in questo caso il Tribunale si è espresso per rigettare l’istanza. Quindi finora si sono espressi vari magistrati e voglio capire dove c’è questo taglio delle teste contra legem. Per cui prendo  a prestito le parole di un mio amico decano della politica che ogni volta che legge un comunicato delle opposizioni mi dice: “questa è la tua fortuna”.  Altre cose sono fantapolitica che con il tempo saranno smentite dai fatti».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Medaglia di bronzo a Parigi, il maestro D’Alessandro ringrazia l’Amministrazione per il riconoscimento in Comune

Il Maestro D'Alessandro premiato dal Sindaco, avvocato Paolo Spagnuolo, dall'Assessore Antonio Prezioso e dal consigliere comunale, il Signor Pascarosa, presente Read more

Seconda edizione “Premio Elio Parziale”, cerimonia conclusiva con i sette vincitori. Il sindaco: «L’intera comunità atripaldese ha bisogno di esempi positivi». Fotoservizio

«L’intera comunità atripaldese ha bisogno di esempi positivi ed Elio Parziale, uomo onesto, dedito al lavoro, che ha assunto il Read more

Atripalda in rosa ospita per il secondo anno consecutivo la Carovana del Giro d’Italia. FOTO

Atripalda si è tinta di rosa per ospitare per il secondo anno consecutivo la Carovana del Giro d’Italia. Tra palloncini, Read more

Atripalda candida il parco archeologico di Abellinum a polo culturale dell’Area Vasta. FOTO

Atripalda candida il parco archeologico di Abellinum come attrattore del polo culturale nell’ambito dell’Area Vasta di Avellino. Lo fa alla Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a ““Sotto a chi tocca”, il sindaco respinge le accuse: «Parlano i fatti, nessun taglio delle teste contra legem»”

  1. sabino ha detto:

    egr,sigr, dell’opposizione da cittadino mi pongo,e vi pongo un interrogativo,non prima di aver detto che al Sindaco e alla sua amministrazione si possono muovere una serie di rilievi,ma secondo voi in tutti questi anni avete assolto in pieno al vostro compito di c.c. di opposizione garanti della legalità,della vigilanza sugli atti, delle proposte concrete x migliorare il paese,avete dato fino in fondo il vostro contributo,io mi permetto di dirvi di no,e faccio una mia considerazione se la legge glielo consentirebbe i prossimi destinatari del “SOTTO A CHI TACCA”dovreste essere proprio voi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *