alpadesa
  
Flash news:   Operazione “Partenio 2.0”, bufera sulla Lega: si autosospende il coordinatore di Avellino Sabino Morano Givova nuovo sponsor tecnico della Scandone Lutto des Loges, il cordoglio di AtripaldaNews per la perdita del papà della collega e presidente Francesca Operazione “Partenio 2.0”, ecco nel comunicato stampa dei Carabinieri i nomi dei 23 arrestati e le intercettazioni shock Scacco al clan “Partenio 2.0”: 23 arresti nell’operazione della D.D.A. della Procura della Repubblica di Napoli contro i clan camorristici Atripalda Volley, visita e benedizione al Santuario di Montevergine Scandone sconfitta dalla Palestrina per 87-50 Lupi ancora sconfitti, contro la Paganese finisce 3-1 Vincenzo Aquino eletto nuovo coordinatore delle Misericordie della provincia di Avellino Atti vandalici ai danni dell’ex scuola Primaria “Mazzetti” di via Manfredi

Atripalda Volleyball, tie-break amaro a Sparanise. Foto

Pubblicato in data: 19/10/2015 alle ore:16:06 • Categoria: Attualità, Sport, PallavoloStampa Articolo

Sparanise_Atripalda_3Si potrebbe definire un’occasione persa per centrare la prima vittoria stagionale per la squadra allenata da Alberto Matarazzo. In una partita dal cartellino facile, i ragazzi biancoverdi, infatti, non riescono a concretizzare il vantaggio maturato nell’arco della partita e cedono alla distanza contro i padroni di casa dello Sparanise, mai domi. Aveva ragione il tecnico atripaldese che alla vigilia della partita aveva definito lo Sparanise un avversario ostico e così è stato. L’Atripalda Volleyball ha dovuto fare a meno dell’opposto Amodeo che non è riuscito a recuperare dall’infortunio alla caviglia e al suo posto D’Urso che con Matarazzo ha formato la diagonale di attacco. Di Banda De Palma e Calero, al centro Spina e De Falco e Marra come libero. Primo set tutto di marca atripaldese con i ragazzi che partono e bene e piazzano subito un parziale di 12 a 1 e i padroni di casa sembrano ben poca cosa. Ma le prime avvisaglie si hanno verso la fine del primo set quando Atripalda inizia a disunirsi e a commettere qualche errore di troppo sia in difesa che in attacco ma tutto sommato la squadra riesce a gestire il vantaggio e a concludere il set sul 25 a 17. Nel secondo set cambia lo scenario con la squadra biancoverde che inizia a commettere errori a ripetizione e i locali salgono di intensità. Il parziale è molto equilibrato fino a quando i ragazzi di Matarazzo , sul 24 a 23 hanno l’opportunità di chiuderlo con De Palma ma un errore dell’arbitro vanifica il tutto e Sparanise chiude 26 a 24. Nel terzo set si rivede il film del primo set con Matarazzo e compagni che si portano avanti piazzando un break importante portandosi sul 12 a 4 ma a quel punto per intemperanze dei tifosi ospiti gli arbitri sono costretti ad interrompere la gara per una decina di minuti. I biancoverdi non si disuniscono e riescono a chiudere il parziale sul 25 a 20. Nel quarto set i biancoverdi commettono una serie di errori gratuiti mantenendo in vita i padroni di casa che ne approfittano portandosi a giocare il set punto a punto. Sale l’agonismo in campo tanto che il coach dello Sparanise prende un cartellino giallo e rosso e deve abbandonare la panchina fino alla fine del set. Non gli è da meno il centrale atripaldese Del Gaizo che prende un cartellino rosso per proteste sul 22 pari concedendo il punto del 23 a 22 ai locali. Da li black out atripaldese che concede il set ai casertani con il punteggio di 25 a 22. Nell’ultimo set non c’è storia con i biancoverdi che cedono dal punto di vista mentale e fisico e si arrendono allo Sparanise con il punteggio di 15 a 8. Atripalda porta a casa un punto ma è una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come si è concretizzata. Ora i ragazzi di Matarazzo cercheranno il pronto riscatto sabato prossimo alle ore 19 nella palestra Adamo contro il Volalto Cellole.Sparanise_Atripalda_4 Sparanise_Atripalda_1

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *