alpadesa
  
Flash news:   Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti Bucaro: “non meritavamo la sconfitta” Serie B, l’Atripalda Volleyball cade in casa contro Taranto Calcio, sonora sconfitta per l’Abellinum Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia” Randonnè delle Terre Irpine: i dettagli I lupi cadono a Sassari

Atripalda Volleyball, tie-break amaro a Sparanise. Foto

Pubblicato in data: 19/10/2015 alle ore:16:06 • Categoria: Attualità, Sport, PallavoloStampa Articolo

Sparanise_Atripalda_3Si potrebbe definire un’occasione persa per centrare la prima vittoria stagionale per la squadra allenata da Alberto Matarazzo. In una partita dal cartellino facile, i ragazzi biancoverdi, infatti, non riescono a concretizzare il vantaggio maturato nell’arco della partita e cedono alla distanza contro i padroni di casa dello Sparanise, mai domi. Aveva ragione il tecnico atripaldese che alla vigilia della partita aveva definito lo Sparanise un avversario ostico e così è stato. L’Atripalda Volleyball ha dovuto fare a meno dell’opposto Amodeo che non è riuscito a recuperare dall’infortunio alla caviglia e al suo posto D’Urso che con Matarazzo ha formato la diagonale di attacco. Di Banda De Palma e Calero, al centro Spina e De Falco e Marra come libero. Primo set tutto di marca atripaldese con i ragazzi che partono e bene e piazzano subito un parziale di 12 a 1 e i padroni di casa sembrano ben poca cosa. Ma le prime avvisaglie si hanno verso la fine del primo set quando Atripalda inizia a disunirsi e a commettere qualche errore di troppo sia in difesa che in attacco ma tutto sommato la squadra riesce a gestire il vantaggio e a concludere il set sul 25 a 17. Nel secondo set cambia lo scenario con la squadra biancoverde che inizia a commettere errori a ripetizione e i locali salgono di intensità. Il parziale è molto equilibrato fino a quando i ragazzi di Matarazzo , sul 24 a 23 hanno l’opportunità di chiuderlo con De Palma ma un errore dell’arbitro vanifica il tutto e Sparanise chiude 26 a 24. Nel terzo set si rivede il film del primo set con Matarazzo e compagni che si portano avanti piazzando un break importante portandosi sul 12 a 4 ma a quel punto per intemperanze dei tifosi ospiti gli arbitri sono costretti ad interrompere la gara per una decina di minuti. I biancoverdi non si disuniscono e riescono a chiudere il parziale sul 25 a 20. Nel quarto set i biancoverdi commettono una serie di errori gratuiti mantenendo in vita i padroni di casa che ne approfittano portandosi a giocare il set punto a punto. Sale l’agonismo in campo tanto che il coach dello Sparanise prende un cartellino giallo e rosso e deve abbandonare la panchina fino alla fine del set. Non gli è da meno il centrale atripaldese Del Gaizo che prende un cartellino rosso per proteste sul 22 pari concedendo il punto del 23 a 22 ai locali. Da li black out atripaldese che concede il set ai casertani con il punteggio di 25 a 22. Nell’ultimo set non c’è storia con i biancoverdi che cedono dal punto di vista mentale e fisico e si arrendono allo Sparanise con il punteggio di 15 a 8. Atripalda porta a casa un punto ma è una sconfitta che lascia l’amaro in bocca per come si è concretizzata. Ora i ragazzi di Matarazzo cercheranno il pronto riscatto sabato prossimo alle ore 19 nella palestra Adamo contro il Volalto Cellole.Sparanise_Atripalda_4 Sparanise_Atripalda_1

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *