alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, un nuovo caso in Irpinia: è di Casalbore Coronavirus, meno di 200 nuovi contagi e altre 60 vittime in un giorno Ciclismo, presentata la formazione A.S. “Civitas-Profumeria Lucia“ per la stagione agonistica 2020 Bando di gara per la progettazione definitiva ed esecutiva per i lavori di adeguamento sismico alla scuola dell’Infanzia “Nicola Adamo” di Atripalda Playoff: l’Avellino ci sarà Coronavirus, in Irpinia nuovo positivo ad Ariano. Effettuati 116 tamponi Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO

Don Ciotti socio onorario di “Cambia-menti”, a Quindici la consegna della tessera

Pubblicato in data: 24/10/2015 alle ore:14:45 • Categoria: Cronaca

Tessera Cambia-mentiNella giornata in cui un bene confiscato alla camorra veniva restituito all’Italia, sentivamo di non poter mancare, che la nostra presenza fosse doverosa nel giorno in cui un luogo di violenza.  Villa Graziano a Quindici (AV) è finalmente diventato  il “Maglificio CentoQuindici Passi”, luogo di dignità, di lavoro, di diritti, dove verranno tessute solo “nuove trame di speranza.”

Ed stato proprio in questa giornata, importante per tutto il mondo dell’antimafia, ma in particolar modo per tutti i cittadini di quei territori, e per tutti coloro che ogni giorno quotidianamente con piccoli gesti provano a migliorare quel pezzettino di terra che gli è stato affidato, che l’Associazione di Promozione Sociale “Cambia-Menti”  ha voluto consegnare a Don Luigi Ciotti, presidente dell’associazione “Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, la prima tessera di Socio Onorario, in quanto rivediamo nella sua persona tutti quei valori, quegli ideali, che sono stati il motore della nascita della nostra azione sul territorio.

Tessera Cambia-menti don Ciotti“Mi piace molto il nome della vostra associazione, Cambia-Menti, il nostro obiettivo deve essere quello di educare le menti al cambiamento. Vi sono vicino”. È con queste parole e con tanto entusiasmo che Don Ciotti ha accolto il nostro dono, invitandoci ad essere sempre vere sentinelle di questo mondo, protagonisti attivi nel generare il cambiamento che sogniamo. Ed è con questa marcia in più che proveremo a fare sempre del nostro meglio e a riprenderci ogni giorno quello di cui siamo stati provati ingiustamente.

 

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Dalla libertà vigilata alla casa lavoro: due anni al trentenne autore di centinaia di truffe online

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato esecuzione ad un provvedimento emesso dal Tribunale di Avellino nei confronti di Read more

Censimento amianto, “Noi Atripalda” interroga l’ente su esito e provvedimenti da adottare

I consiglieri comunali del gruppo Noi Atripalda, Domenico Landi, Francesco Mazzariello, Maria Picariello, Fabiola Scioscia e Paolo Spagnuolo hanno presentato interrogazione Read more

Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese

  I Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di Read more

Festa dei Musei, sabato e domenica visite al Parco di Abellinum e ai giardini di Palazzo Caracciolo

Torna questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, la festa che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *