alpadesa
  
sabato 04 luglio 2020
Flash news:   Forte pioggia e allagamenti in via Appia: città bloccata Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti» Buon compleanno al “vulcano” Antonio De Vinco Addio a Ciriaco Coscia, un pezzo della storia politica del Pci in Irpinia. Il ricordo dell’ex consigliere Andrea Montuori Al via il Bando di Gara per il servizio di scassettamento dei venti parcometri ad Atripalda Guasto allo Stir, stop alla raccolta dell’indifferenziato fino a sabato in tutti i comuni Spenta la terza candelina per l’associazione Acipea e presentato il romanzo “Il Ricordo di un Amore” Playoff Serie C, Ternana-Avellino 0-0: lupi eliminati Slitta ancora al 5 luglio la riapertura alla città della villa comunale di Atripalda per i lavori alla biblioteca Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21

Operazione antidroga, il presidente dell’Abellinum Calcio Alfredo Cucciniello fa chiarezza: «Lo stadio Valleverde estraneo completamente ai fatti, nessun custode coinvolto»

Pubblicato in data: 24/10/2015 alle ore:10:30 • Categoria: Cronaca

Alfredo Cucciniello2«La stadio Valleverde è estraneo completamente ai fatti di cronaca dei giorni scorsi e in nessun modo il ragazzo fermato dai Carabinieri è il custode del campo sportivo». Tiene a fare chiarezza il presidente dell’associazione sportiva “Asd Abellinum Calcio 2012”, Alfredo Cucciniello a cui il Comune ha affidato la gestione dell’impianto sportivo di contrada Valleverde. Il dirigente nazionale delle Acli vuole spazzare ogni dubbio sul possibile coinvolgimento della gestione dello stadio comunale e della struttura dall’operazione antidroga posta essere giorni fa dalla locale stazione dei Carabinieri che ha portato al fermo di un giovane per droga.
«L’associazione sportiva è fatta di persone di cui fa parte anche il fermato che dava una mano qui – tiene a precisare Cucciniello – ma non è assolutamente vero che si tratta del custode del campo sportivo. Non è giusto dire che è stato fermato il custode del campo ed inoltre la struttura sportiva non è minimamente coinvolta nell’operazione antidroga. Anzi come associazione siamo impegnati quotidianamente a diffondere tra i giovani valori sani e certamente non tolleriamo tali comportamenti e stili di vita».
E’ amareggiato per quell’accostamento il presidente dell’Abellinum Calcio e anche per il clamore che la notizia ha suscitato in città. «Avrei voluto che quella foto adoperata a corredo dell’articolo e che ritrae la tribuna dello stadio fosse stata utilizzata per denunciare invece che è ancora inagibile ma non per il fatto di cronaca».
L’impianto sportivo di contrada Valleverde è rimasto per oltre un anno chiuso alle tre squadre di calcio atripaldesi, costrette in un tour per la provincia, giocando sempre fuori casa. Solo ad inizio dello scorso anno è arrivata l’agognata riapertura, a porte chiuse, con l’affidamento della gestione dell’impianto all’associazione sportiva “Asd Abellinum Calcio 2012” del presidente Alfredo Cucciniello che milita nel campionato di Prima Categoria. L’impianto sportivo ha cambiato volto in questi mesi grazie all’impegno dei ragazzi di mister Gianluigi Festa che hanno ritinteggiato bagni e spogliatoi, ripristinato le docce, messo gli estintori, realizzato una rampa per disabili, sostituiti i sanitari ed altri lavori, incassando così il parere favorevole dalla Commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli. E così lo stadio è ricominciato a pulsare di vita tra la Scuola Calcio e i Juniores con oltre 100 tesserati.
«All’interno dello stadio non si è mai svolto alcun comportamento illegale. Su questo voglio rassicurare tutti – conclude Alfredo Cucciniello -. Fa male leggere che il fermato fosse il custode del campo, non è assolutamente vero visto che come associazione sportiva dilettantistica non possiamo certo permetterci di pagare un custode. Quell’articolo ha creato sconcerto perché abbiamo una scuola calcio e la gente si chiede che cosa succedesse» .

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Operazione antidroga dei Carabinieri tra Salerno, Avellino e Firenze: 26 misure cautelari

Tra le province di Salerno, Avellino e Firenze, i carabinieri del comando provinciale salernitano con il supporto del VII Nucleo Read more

Censimento amianto, “Noi Atripalda” interroga l’ente su esito e provvedimenti da adottare

I consiglieri comunali del gruppo Noi Atripalda, Domenico Landi, Francesco Mazzariello, Maria Picariello, Fabiola Scioscia e Paolo Spagnuolo hanno presentato interrogazione Read more

Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese

  I Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di Read more

Festa dei Musei, sabato e domenica visite al Parco di Abellinum e ai giardini di Palazzo Caracciolo

Torna questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, la festa che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Operazione antidroga, il presidente dell’Abellinum Calcio Alfredo Cucciniello fa chiarezza: «Lo stadio Valleverde estraneo completamente ai fatti, nessun custode coinvolto»”

  1. MARCO ha detto:

    ASS. ALLO SPORT C’è UNA PRECISA LAMENTELA DEL PRESIDENTE DELLA LOCALE SQUADRA DI CALCIO, SE CI SEI BATTI UN COLPO. NOI NON CI CREDIAMO, MA A TE, LA RISPOSTA.

  2. ARTURO ha detto:

    MA CHI PAGA LA LUCE L’ACQUA E GAS DEL CAMPO SPORTIVO CARO ASSESSORE CON DELEGA?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *