alpadesa
  
sabato 11 luglio 2020
Flash news:   Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi

Trent’anni d’impegno a favore delle persone bisognose, due giorni di festa per la Confraternita della Misericordia di Atripalda. Il presidente Aquino: “traguardo da cui ripartire”

Pubblicato in data: 24/10/2015 alle ore:04:00 • Categoria: Sociale

Misericordia di Atripalda1Trent’anni d’impegno a favore delle persone bisognose. Tre decenni in campo per soccorrere gli ultimi ed i sofferenti, sei lunghi lustri scanditi dalla passione e dell’entusiasmo dei tanti volontari nel portare instancabilmente, giorno e notte, conforto ed aiuto in disastri e sciagure piccoli e grandi del nostro vivere quotidiano. Taglia domani un traguardo importante la Confraternita della Misericordia di Atripalda e lo fa con una due giorni di festeggiamenti per il trentennale dalla sua costituzione in città.
«Un traguardo da cui ripartire con la stessa entusiasmo – esordisce così il presidente Vincenzo Aquino. Il nostro impegno è quello di consolidare sempre di più le attività che quotidianamente ci vedono impegnati. Nel prossimo futuro c’è anche l’intenzione di collaborare con la Fondazione Santa Maria della Purità».
Misericordia sede AtripaldaLa due giorni inizia questa mattina, alle ore 9, nella Dogana dei Grani di piazza Umberto, con un Corso di Primo Soccorso e disostruzione delle vie aeree rivolto agli studenti del liceo scientifico ‘’V. De Caprariis’’. Analogo corso sarà tenuto domani mattina, sempre alle ore 9.00, e destinato a tutti i cittadini. Domenica le celebrazioni si sposteranno, poi, nella chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire, alle ore 18, per la santa messa presieduta da don Enzo De Stefano, Vicario Generale della Diocesi di Avellino. Verrà benedetto l’altare di San Romolo restaurato proprio dalla Fraternita di Misericordia. La giornata si concluderà alle ore 20, ancora nella Dogana dei Grani, con un momento conviviale con il taglio della torta per festeggiare il trentennale. A rallegrare la serata una raffinata selezione musicale curata dal dj Angelo Mazzeo.
misericordia uisp scuolaLa Misericordia nella cittadina del Sabato nasce il 25 ottobre 1985 grazie ad un gruppo di volontari ispirati dai soccorsi ricevuti  con il sisma del 1980 che colpì il nostro territorio dove intervennero tante Misericordie Toscane e dall’ esperienza della nascente Misericordia di Avellino.
«Le attività consolidate in questi 30 anni sono diverse – prosegue Aquino –  la prima tutt’oggi predominante è il servizio ambulanza per poi dar vita ad una serie di altre attività collaterali come ad esempio la Protezione Civile che si è contraddistinta in questi anni trovandoci protagonista in diverse emergenze nazionali. Tanto per citarne qualcuna, il terremoto dell’Aquila e l’alluvione di Benevento. Altro fiore all’occhiello delle nostre attività è il Segretariato Sociale: ci prendiamo cura di 130 famiglie di anziani e il Centro Aggregativo per Anziani presso la nostra sede. Altra attività consolidata è Il Banco Alimentare e la Colletta Alimentare dove distribuiamo pacchi alimentari a famiglie bisognose. Ed ancora il Centro Informagiovani nella Dogana dei Grani, punto di riferimento dei giovani atripaldesi per reperire notizie utili anche sul mondo del lavoro. Ci occupiamo poi della distribuzione di attrezzature ortopediche. Dal 2003 è attivo anche il Servizio Civile presso la sede di via Pianodardine con il quale centinaia di ragazzi hanno potuto fare esperienza nel volontariato nell’associazione con progetti di servizio civile. E poi c’è il Gruppo Fratres che dal 1985 al 2013 è stato un gruppo interno alla Misericordia, oggi per il suo impegno si è reso necessario creare un’ Associazione con una propria organizzazione diretta, per far fronte alle molteplici richieste di aiuto».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Dalla libertà vigilata alla casa lavoro: due anni al trentenne autore di centinaia di truffe online

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato esecuzione ad un provvedimento emesso dal Tribunale di Avellino nei confronti di Read more

Censimento amianto, “Noi Atripalda” interroga l’ente su esito e provvedimenti da adottare

I consiglieri comunali del gruppo Noi Atripalda, Domenico Landi, Francesco Mazzariello, Maria Picariello, Fabiola Scioscia e Paolo Spagnuolo hanno presentato interrogazione Read more

Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese

  I Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di Read more

Festa dei Musei, sabato e domenica visite al Parco di Abellinum e ai giardini di Palazzo Caracciolo

Torna questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, la festa che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *