alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi»

Atripalda Volleyball pronto riscatto, battuto il Volalto Cellole. Foto

Pubblicato in data: 26/10/2015 alle ore:09:00 • Categoria: Sport, Pallavolo Atripalda, PallavoloStampa Articolo

Atripalda_Cellole_5Pronto riscatto per l’Atripalda Volleyball che riesce a conquistare i primi tre punti in campionato. Buona la prova della squadra allenata da Tosco Alberto Matarazzo che compie passi in avanti rispetto alla prima gara riuscendo a gestire bene i momenti importanti della gara. I biancoverdi hanno ritrovato l’opposto Amodeo, anche se in panchina, ma hanno dovuto rinunciare Calero sostituito da Mazza. Per il resto squadra confermata con Alessandro Matarazzo e D’Urso a formare la diagonale di attaco, De Palma a completare il reparto degli schiacciatori e Marra libero. Primo set di marca biancoverde che partono non benissimo ma che carburano durante il set e riescono a gestire un vantaggio minimo e chiudere il set sul 25 a 21. Nel secondo set si parte all’insegna dell’equilibrio con il Volalto Cellole che cerca di reggere il ritmo di Atripalda che però a metà set mette la freccia e riesce a guadagnare quel margine che le consente di chiudere il set sul 25 a 21. Terzo set con la squadra di Matarazzo che parte un po’ molle e concede qualcosa in più agli avversari che ne approfittano e riescono a conquistare il set con il punteggio di 25 a 21. Nel quarto set Atripalda parte forte portandosi subito sul 5 a 1 e concedendo poco agli avversari e conquistando il set e la partita chiudendo il fondamentale sul 25 a 18. Per la squadra atripaldese è la prima vittoria del campionato e al termine mister Matarazzo è soddisfatto: “L’importante era conquistare i tre punti e ci siamo riusciti. Ho visto dei grossi progressi da parte della squadra. Tuttavia abbiamo ancora dei momenti di appannamento sui quali dobbiamo lavorare in palestra. Dei cali di contrazione che potrebbero portarci in futuro ad avere delle difficoltà per chiudere i set. Ma tutto sommato l’apporto dato da tutti i ragazzi è stato importante”. Per quanto riguarda la classifica del girone A di serie C a punteggio pieno ci sono solo due squadre: L’Indomita Salerno e il Marcianise con 6 punti, mentre Atripalda sale al secondo posto a quota 4 insieme allo Sparanise e al Nola Volley. Ora Sabato prossimo i biancoverdi saranno impegnati nella trasferta di Boscoreale contro il Vesuvio Oplonti.Atripalda_Cellole Atripalda_Cellole_2 Atripalda_Cellole_3 Atripalda_Cellole_4

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *