alpadesa
  
Flash news:   Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma Autovelox, psicosi tra gli automobilisti per le nuove postazioni lungo il Raccordo mentre sulla Variante il Comune incassa altre sconfitte dal Giudice di Pace Aggiudicato l’appalto dei lavori per l’ampliamento del ponte delle Filande lungo il torrente Fenestrelle ad Atripalda: progetto anti alluvioni Avellino: raggiunto l’accordo con il centrocampista Nicolas Izzillo Calcio, goleada con l’Intercampania Si completa il restyling di Parco delle Acacie ad Atripalda con un secondo lotto di lavori. Antonacci: «Tempi brevi in vista dell’accorpamento del mercato» L’Avellino cade a Teramo al 90’: finisce 1-0

Nuovo successo per gli studenti del “De Caprariis” nell’originale adattamento teatrale de “I Promessi sposi”

Pubblicato in data: 1/11/2015 alle ore:17:16 • Categoria: CulturaStampa Articolo

Studenti liceo Promessi SposiAncora un successo l’originale adattamento teatrale dei “Promessi sposi”, che si è svolto sabato 31 ottobre al Teatro d’Europa di Cesinali ( Avellino).

L’evento promosso dall’Associazione ISAL di Avellino  rientrava nella calendarizzazione della Fondazione ISAL per la raccolta fondi per l’acquisto di defibrillatori da destinare allo stesso Liceo  ed ad altre Istituzioni cittadine.

Lo spettacolo,rivisitazione quanto mai originale e inedita di una delle opere letterarie più conosciute ed amate ha visto la partecipazione degli alunni della III C del Liceo Scientifico “V. De Caprariis” di Atripalda, coordinate dalla docente e regista  professoressa Daniela Planeta. coadiuvata  da Rosa Barone per le coreografie.

In un atto unico, utilizzando la lingua latina nei dialoghi con la riscrittura del testo originario e introducendo musica e canzoni tratte dal repertorio musicale degli anni sessanta e settanta attraverso balli e canti dal vivo, è stata utilizzata una lingua diversa da quella ottocentesca, ormai desueta, sostituita con una lingua viva, patrimonio dell’identità culturale dell’intera Europa.

I ragazzi si sono impegnati nell’esecuzione delle musiche, che sono state affidate a Marino Cataldo, alla fisarmonica, a Emilio Romano, che ha eseguito brani alla chitarra, mentre Maria Adele Annechiarico, Marino Cataldo, Aurora Di Donato, Emilio Romano hanno eseguito le parti da solisti. Alla rappresentazione teatrale hanno preso parte: Maria Adele Annechiarico, Rosa Barone, Giuseppe Bernardi,Fabio Bruno, Mattia Carbone, Marino Cataldo, Michele Cella, Aurora Di Donato, Pasquale Follo, Riccardo Iannuzzi, Michela Marciano, Marianna Micera, Mario Olivieri, Emilio Romano, Saverio Russo, Fabio Scala, Gabriele Soricelli, Alessandro Verosimile.

Presenti all’iniziativa rappresentanti dell’UNICEF di Avellino, della POLIZIA di STATO, dell’ANPS di Avellino, personale della AZIENDA MOSCATI di Avellino e alcuni rappresentanti di Amministrazioni comunali e la dirigente del De Caprariis di Atripalda.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *