alpadesa
  
Flash news:   La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine

Café de Paris, gli attacchi alla Francia nei versi di Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 18/11/2015 alle ore:15:30 • Categoria: Cronaca, CulturaStampa Articolo

Attentato a Parigi

Parigi sotto attacco, non si spegne nel mondo l’immenso dolore e la commozione per quanto accaduto nella capitale francese venerdì 13 novembre.
Vittime innocenti di attentati terroristici. Attimi di terrore e paura che rivivono nei versi di Gabriele De Masi.

Café de Paris

E’ “grande” solo il dolore,

incredula, nella sera, la notizia;

le notizie, non parlano di vita,

sordo il sibilo di sirene, accecanti

lampeggianti d’ambulanze,

andirivieni disperato, attendiamo

s’arresti  l’emorragia del numero

dei morti, che mai si ferma.

Spenta è la tour Eiffel, accese

come fuochi ai nostri cuori

le anime vostre, perenni,

incancellabili, per sempre,

nella notte di Parigi.

Gabriele De Masi

———————-

Saremo noi

Porteremo i gigli in discoteca

a ricordare chi ha smarrito la strada,

saremo noi il vostro volto incontrato

davanti alle fiammelle dei lumini,

stringeremo mani con forti abbracci,

luci  intrecciate nel traffico,

a tracciare un nuovo  cammino

silenzioso ,di pace.

Gabriele De Masi

Parigi, 13 Novembre 2015.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Café de Paris, gli attacchi alla Francia nei versi di Gabriele De Masi”

  1. Anto ha detto:

    Meravigliosa e straziante la seconda poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *