alpadesa
  
Flash news:   Scontro ieri nel Consiglio comunale straordinario di Atripalda: ok al riconoscimento del debito fuori bilancio di oltre un milione di euro legato ad espropri di terreni in via San Lorenzo. Foto Inchiesta scuole, al via l’incidente probatorio con il Ctu nominato dal Gip per verifiche di vulnerabilità sismica sull’”Adamo” e “Masi”. Il sindaco: “attendiamo serenamente che si facciano queste ulteriori valutazioni” Furto aggravato e rapina ad Atripalda e Monteforte, i Carabinieri arrestano un 40enne Coronavirus, summit in Prefettura: tamponi anche all’ospedale “Moscati”. Spena: “niente improvvisazioni” Sospeso il taglio del filare di pioppi di via San Lorenzo ad Atripalda dopo le polemiche e un incontro di ieri all’Utc Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo

Café de Paris, gli attacchi alla Francia nei versi di Gabriele De Masi

Pubblicato in data: 18/11/2015 alle ore:15:30 • Categoria: Cronaca, CulturaStampa Articolo

Attentato a Parigi

Parigi sotto attacco, non si spegne nel mondo l’immenso dolore e la commozione per quanto accaduto nella capitale francese venerdì 13 novembre.
Vittime innocenti di attentati terroristici. Attimi di terrore e paura che rivivono nei versi di Gabriele De Masi.

Café de Paris

E’ “grande” solo il dolore,

incredula, nella sera, la notizia;

le notizie, non parlano di vita,

sordo il sibilo di sirene, accecanti

lampeggianti d’ambulanze,

andirivieni disperato, attendiamo

s’arresti  l’emorragia del numero

dei morti, che mai si ferma.

Spenta è la tour Eiffel, accese

come fuochi ai nostri cuori

le anime vostre, perenni,

incancellabili, per sempre,

nella notte di Parigi.

Gabriele De Masi

———————-

Saremo noi

Porteremo i gigli in discoteca

a ricordare chi ha smarrito la strada,

saremo noi il vostro volto incontrato

davanti alle fiammelle dei lumini,

stringeremo mani con forti abbracci,

luci  intrecciate nel traffico,

a tracciare un nuovo  cammino

silenzioso ,di pace.

Gabriele De Masi

Parigi, 13 Novembre 2015.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Café de Paris, gli attacchi alla Francia nei versi di Gabriele De Masi”

  1. Anto ha detto:

    Meravigliosa e straziante la seconda poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *