alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

D’Angelo: «Ho visto in campo il vero Avellino»

Pubblicato in data: 10/12/2015 alle ore:20:00 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

D'Angelo-Castaldo in Provercelli«Ci tenevamo a vincere perché queste settimane sono state difficili. Gli umori della gente arrivano nello spogliatoio e ci tenevamo a dare un segnale. Oggi si è visto il vero Avellino: quello del cuore e della passione. Una partita di grande sacrificio che ci aiuta ad andare avanti ed affrontare le prossime gare».
Grazie al suo gol l’Avellino scaccia la crisi e torna alla vittoria. Angelo D’Angelo commenta così la gara: «Sono qui da anni e so un avellinese cosa pensa: bisogna guardare partita dopo partita senza fare calcoli. Ci godiamo questa vittoria e da domani ci concentriamo sul Lanciano. Penso che non meritiamo la posizione che stiamo occupando. Oggi abbiamo dimostrato di avere gli attributi e anche grande personalità». Sul gol segnato:«Non è da me fare gol simili. Probabilmente lo stop ha fatto la differenza. L’ho scagliata con tutta la rabbia che avevo in corpo perché io ci tengo a questa maglia».
D’Angelo descrive infine lo stato della squadra: «Ognuno ha dato qualcosa in più. Sono servite sia le mie parole, sia quelle del Presidente che la Madonna di Montenergine. Io ho lanciato un segnale forte. Non si può essere professionisti dal lunedì al sabato, se non basta bisogna esserlo anche la domenica».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *