alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

I divisione, la Green Volley cerca il tris contro Telese. Ruta: “Vogliamo realizzarci e ottenere il meglio dal campionato”

Pubblicato in data: 12/12/2015 alle ore:08:14 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

Green VolleyAl via la terza giornata del campionato provinciale di I divisione femminile e la Green Volley cerca la terza vittoria consecutiva. La compagine atripaldese dopo aver vinto le prime due gara, entrambe per 3 a 0 è a punteggio pieno in classifica insieme alla squadra mercoglianese The Marcello’s e alla vincitrice dello scorso campionato, il Quadrelle. A far visita alla squadra allenata da Alberto Matarazzo ci sarà la formazione beneventana del Telese che ha collezionato due sconfitte nelle prime gare della stagione. Questa è stata una settimana che ha visto le atlete sabatine concentrarsi e dare il meglio degli allenamenti. A tracciare un giudizio della gara di sabato scorso contro l’Acca Bagnoli la banda Federica Ruta: “Indubbiamente era una partita che poteva chiudersi con un risultato migliore, come quella dell’under 18 che abbiamo disputato martedì. Ci sono state anche degli errori da parte dell’arbitro che hanno portato disattenzione e cali di concentrazione all’interno della squadra. Ma tutto sommato è stata una prima partita soddisfacente visto che era la prima gara senza mister Matarazzo”. La giovane atripaldese è da ben tre anni nella società atripaldese: “E’ un gruppo con cui lavoro da tre anni anche se con qualcuna ho iniziato a giocare a pallavolo da quando avevo 5-6 anni. C’è innanzitutto un forte legame di amicizia e poi si creata una conoscenza della competenza all’interno della squadra”. Domani arriva il Telese e la Ruta mette in guardia le compagne: “La squadra del Telese non la conosciamo perché non l’abbiamo mai affrontata ed è sicuramente una squadra nuova che va affrontata con una mentalità predisposta sia ad una possibile vittoria che una possibile sconfitta e di conseguenza né con troppa sicurezza e né con troppa paura”. Chiari sono anche gli obiettivi di squadra: “Come obbiettivi di squadra, come ogni società speriamo di ottenere il meglio e quindi realizzarsi in tutti i campionati sia giovanili che la prima divisione e guardando le nostre potenzialità possiamo farcela. Siamo un gruppo di giovani ragazze che cresce insieme e sta svolgendo un percorso da tre anni e solo in quest’anno sta raggiungendo un vero e proprio obbiettivo”. Poi il posto 4 allenato da Matarazzo parla dei suoi obbiettivi personali: “Il mio obbiettivo è quello di raggiungere un livello superiore e quindi di crescere sia dal punto di vista tecnico che umano e sociale e riuscire affrontare il futuro che sarà l’anno prossimo quello della svolta perché inizio l’università”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *