alpadesa
  
Flash news:   Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre Pista di pattinaggio per il Natale ad Atripalda, dopo le polemiche sui social per il contributo del Comune il gestore Sergio Argenio si difende La Scandone Avellino battuta da Citysightseeing Palestrina per 57-60 Tributi, il Comune di Atripalda “citofona” agli evasori e morosi: approvati i ruoli per il recupero di Imu, Tasi e Tari Alvanite, lite tra vicini: assolti dall’accusa di lesioni aggravate alla testa con fornetto a microonde e percosse Alberto Alvino dona alla chiesa di Santa Lucia di Serino il quadro nel ricordo di don Antonio Pelosi Comprensivo di Atripalda, oggi e domani si vota per eleggere la componente genitori e il nuovo presidente del Consiglio d’Istituto

La Sidigas supera Torino, secondo successo consecutivo per i lupi. FOTO

Pubblicato in data: 14/12/2015 alle ore:11:55 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Scandone-Torino1Seconda vittoria consecutiva per i lupi. Gli uomini di Sacripanti battono Torino per 86-79. I biancoverdi si presentano con il nuovo acquisto Joe Ragland e Marques Green ritorna sul parquet del PaladelMauro e sforna una solida prestazione.

Nei primi minuti gli attacchi delle due squadre sono leggermente freddi, entrambe le squadre sbagliano tiri dalla media distanza. I biancoverdi perdono subito Marques Green, già gravato da due falli. Entra il nuovo acquisto Joe Ragland che scuote i suoi che mettono due triple consecutive con Acker e Nunnally al 5’ (8-3). Torino non demorde e con l’ex Ebi va al sorpasso (10-11), Sacripanti è costretto a chiamare timeout. Il coach rimette in campo Nunnally che lo ripaga prima con una tripla e poi fa partire il contropiede del +4, la Manital non riesce a reggere l’urto e il primo quarto finisce con Avellino avanti di 6 grazie alla schiacciata di Buva sulla sirena, al 10’ (20-14).

Sidigas-Torino2Il secondo quarto inizia con una Torino molto più concreta. In attacco sia White che Miller trovano canestri importanti grazie ai rimbalzi offensivi dei propri lunghi. I biancoverdi però, con due triple di Nunnally e Green, tengono invariato il vantaggio (32–27). Avellino cresce: stringe le maglie in difesa, in attacco riesce a trovare canestri facili grazie alla regia di Marques Green. Il folletto smazza assist per Nunnally e Veikalas, che lo ripagano a suon di triple, al 20’ + 8 per i lupi (41-33).

Ad inizio della terza frazione è sempre la Sidigas a comandare le danze, anche se la Manital ci prova prima con Roselli e poi con Dyson, Acker la ricaccia via al 24’ (47-38). Sacripanti è costretto a togliere dal campo sia Cervi che la guardia USA gravati di falli. Torino si mette a zona per abbassare le percentuali degli irpini che però non si fanno trovare impreparati, e con Buva raggiungono il massimo vantaggio +11 (57-46). Dyson non ci sta e con due triple spegne la rincorsa di Avellino, coach Sacripanti chiama il mini break al 28’ (57-52). Il playmaker torinese porta fino a -1 la sua squadra, ma Buva e Nunnally la ricacciano indietro, al 30’ +5 per gli irpini (61-56).

Siidigas-Torino3La difesa degli irpini mette in difficoltà Torino che non riesce più a vedere il canestro. I rimbalzi difensivi dei biancoverdi, in particolare di Leunen, fanno partire contropiedi che Buva capitalizza a dovere. Al 34’ lupi in vantaggio di 12 punti (71-59), con coach Luca Bechi costretto a parlare con i suoi. Avellino è in trance agonistica e nemmeno la difesa a zona di Torino riesce a fermare Green e compagni ,che grazie a Buva scappano + 14 al 37’ di gioco (80-66). Torino non ne ha più, con la Sidigas che negli ultimi minuti fa accademia portando a casa la seconda vittoria consecutiva al 40’ (86-79).

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *