alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta

I lupi battono Venezia e si qualificano alle Final Eight

Pubblicato in data: 5/1/2016 alle ore:09:00 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Avellino-VeneziaLa Sidigas Avellino batte la Reyer Venezia 88 a 76 e vola alle Final Eight. Cinque uomini in doppia cifra per gli uomini di Sacripanti che hanno disputato una partita di grande impegno e grande forza fisica. L’entusiasmo al Paladelmauro esplode sia per la vittoria sia per gli risultati maturati sugli altri campi che regalano le Final Eight alla Sidigas Avellino. Brindisi perde in casa contro Cremona, Caserta lascia il passo a Trento e Varese batte Cantù.

Apre Mike Green con un canestro da sotto, risponde Cervi. I veneziani optano subito per la zona mentre, i lupi marcano a uomo. Ancora Cervi per il primo vantaggio irpino (4 a 2). Owens ne segna due di fila ma, Avellino risponde con Nunnally e Acker grazie agli assist di Green (8 a 6). Viggiano segna due liberi, partita ancora in parità (8 a 8). I biancoverdi allungano le distanze con Buva, Leunen e du liberi di Veikalas (14 a 12). Biancoverdi molto aggressivi in difesa, il primo quarto si chiude 18 a 14.

L’avvio del secondo quarto vede Bramos realizzare due triple (18 a 20). Avellino risponde dalla lunga distanza con Veikalas, una sulla sirena, l’altra dall’angolo. Parziale di 5 a 0 firmato Bramos e Ress ma, Buva e Nunnally rispondono. Partita sempre in forte equilibrio. Si va a riposo sul 38 a 40.

I lagunari toccano il massimo vantaggio (38-44). La tripla di Green dimezza lo svantaggio, ma gli uomini di Recalcati rispondono con il loro Green. Nunnally fa cinque punti di fila aggancia Venezia (46-46). La Scandone stringe le maglie in difesa, il Del Mauro si accende. Cervi regala punti e stoppate: break di 9-0, (50-46). Owens rompe il digiuno. Ruzzier colpisce da tre, ora l’Umana è ad 1 punto, Marques Green risponde con la stessa moneta. Il terzo quarto si chiude con il risultato di 59-57.

Due triple di Ragland e due canestri di Buva portano i lupi a + 12 in un minuto e mezzo di gioco, Recalcati è costretto a chiamare timeout. Fallo tecnico per proteste a Ress, Veikalas non perdona dalla lunetta: 70-57. Mike Green colpisce da tre, imitato da Ruzzier. Avellino risponde con Buva e Nunnally: biancoverdi a + 10 (76-66). La Sidigas incrementa il vantaggio con Cervi e la partita si chiude con il punteggio di 88 a 76.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *