alpadesa
  
Flash news:   La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi Dipendente “infedele” ruba nel supermercato in cui lavora, denunciato dai Carabinieri di Atripalda Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Il Comune mette in vendita in lotti i box artigianali di via San Lorenzo per un importo totale di 410 mila euro. Foto

L’opposizione compatta boccia il piano di rilancio per il 2016 annunciato dal sindaco e attacca: «Un libro dei sogni con impegni che poi non mantiene. Bilancio risanato solo con altri mutui»

Pubblicato in data: 9/1/2016 alle ore:10:00 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Consiglio comunale, le opposizioni vanno via1Un libro dei sogni con il sindaco Spagnuolo che non perde occasione nell’annunciare impegni che poi non mantiene”.
L’opposizione consiliare compatta non ha dubbi e boccia sul nascere il piano di rilancio dell’azione amministrativa annunciato dal primo cittadino per il 2016 (nella foto di repertorio le minoranze abbandonano l’aula consiliare per protesta).
consiglio-comunale-ptcp-del-mauro«Non una cosa di quelle che il sindaco Spagnuolo e la sua maggioranza avevano promesso nel 2012 è stata realizzata – attacca subito il capogruppo consiliare di Fi Massimiliano Del Mauro -. Quando io leggo le estemporanee dichiarazioni del sindaco Spagnuolo mi chiedo se il sindaco lui lo fa ad Atripalda o in un altro comune. Per quanto riguarda il risanamento del bilancio a cui fa riferimento, gli unici dati certi sono che le esposizioni da parte del Comune sono aumentate mentre lui fa riferimento che sono stati liquidati fornitori per partite aperte risalanti a molte anni fa. Voglio ricordarlo che ciò l’ha fatto solo contraendo ulteriori mutui per una decina di milioni di euro. Quindi scompaiono i debiti a fornitori ma avremo da pagare centinaia di migliaia di euro di mutuo per i prossimi 30 anni. In tre anni si sono distinti per non aver fatto nulla, per aver creato dei casi barzelletta come quello delle vendite e per aver trasformato l’ente comune di Atripalda in un’associazione nella quale senza bandi e senza evidenze pubbliche si dispensano lavori e  lavoretti con relativi pagamenti ad amiche, amici ed associazioni amiche. Questo è semplicemente uno scandalo».
consiglio atripalda_Musto 2Ci va giù duro anche il capogruppo di Area Popolare Dimitri Musto: «il sindaco racconta una bella fiaba agli atripaldesi forse in vista delle elezioni amministrative. Più di un anno fa in un consiglio comunale diede la notizia dell’ inizio dei lavori di sostituzione dei canali di scolo a contrada Alvanite, dove l’80% non è funzionante dalla nevicata del febbraio 2012. Ma è passato più di un anno e tre dall’avvio della consiliatura ma quel problema è rimasto insoluto con i residenti costretti a raccogliere l’acqua piovana in casa con i secchi. Lui racconta che Atripalda a breve diventerà un cantiere mentre basta poco per poter risolvere un problema a circa il 70% delle famiglie di contrada Alvanite. E questo è fondamentale per un’amministrazione che vuole essere civile. Inoltre parla di progetti e lavori pubblici, che con tutto il rispetto rappresentato sì un assessorato importante nel comune, ma oltre questo non ho sentito una sola parola pronunciata dalla bocca del sindaco, che è anche presidente del Consorzio del Piano di Zona sociale A5, a sostegno delle fasce più deboli. Questo lo posso chiarire con un esempio: sia la mensa che il trasporto scolastico hanno subito un aumento del 150% dall’amministrazione Laurenzano a quella Spagnuolo. Con l’uscita dell’Udc dalla maggioranza l’aspetto sociale è crollato totalmente. Per spendere i fondi destinati alle famiglie disagiate si è atteso infatti quasi un anno, arrivando a novembre scorso, come se non ci fosse stata nessuna famiglia che ne avesse avuto bisogno a partire da gennaio. Come Area Popolare volevo ricordare al sindaco che è un anno che il caposettore dell’ufficio ragioneria, su indicazione della parte politica, ha esternato due servizi di ragioneria, come il sistema elaborazione dati e buste paga, che ci costano all’incirca 5 mila euro al mese. Siccome è un anno agli atripaldesi i conti. Il gruppo Udc aveva già individuato più di un dipendente che voleva, senza nessun aggravio, svolgere questo servizio, che la politica ha invece voluto esternalizzare chissà per quale motivo».
Ulderico-Pacia-Il consigliere socialista Ulderico Pacia si augura invece che: «il 2016 non somigli minimamente al 2015 e al 2014. Per carità! L’amministrazione ha deluso in tutti i campi, dalle assunzioni a tempo determinato a quello che con contratto inerenti al settore ragioneria. Poi non è vero che l’Amministrazione Spagnuolo ha risanato il bilancio. Non hanno risanato un bel niente avendo contratto due mutui per complessivi 7 milioni di euro per scongiurare che qualche creditore potesse mettere un’ipoteca sui beni comunali. E naturalmente questo comporta che i cittadini dovranno restituire oltre 9 milioni  compreso gli interessi. Oltre ai nuovi mutui l’amministrazione ha proceduto anche alla vendita di beni immobili come terreni ed appartamenti comunali. Mi chiedo come farà il comune per il futuro a sopperire alle minori entrate? I cittadini saranno gravati da nuove tasse. Ho sempre ritenuto che prima di divertirsi, un buon padre di famiglia debba mettere il piatto a tavola, perché poi chi pagheranno in futuro saranno i cittadini di domani».
nunzia-battista-22Infine la consigliera Nunzia Battista di “Piazza Grande” tiene a evidenziare: «Il risanamento del bilancio è stato possibile solo grazie alla legge nazionale sull’armonizzazione che ha permesso a tutti i comuni d’Italia di spalmare i debiti nei prossimi 30 anni. Quindi chi verrà dopo di noi si troverà a dover fronteggiare questi debiti che ora non sono visibili. Per cui c’è solo una dilazione dei debiti. Poi parliamo di risanamento quando continuano a spendere soldi in contenzioni che si possono evitare e in altre situazioni. Inoltre ci auguriamo che tutte le attività che stanno programmando siano innanzitutto uniformi per tutti i luoghi della città che necessitano di attenzione e non siano concessi privilegi con società, cooperative e imprese che beneficiano dei lavori con affidamenti diretti. Non si vede una linearità, correttezza ed oculatezza nei comportamenti, come accaduto per la ricerca del consulente del lavoro a cui affidare la redazione delle buste paghe».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,33 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

6 risposte a “L’opposizione compatta boccia il piano di rilancio per il 2016 annunciato dal sindaco e attacca: «Un libro dei sogni con impegni che poi non mantiene. Bilancio risanato solo con altri mutui»”

  1. ABBASSSO LEGGE MERLI ha detto:

    QUA SI STA TUTTI A LITIGARE NEANKO NON SIAMO TUTTI DEI CONNAZIONALI INVECE DEL LITIGIO CERCATE INTESA SULLE KOSE DA FARE OKKORRE PROGETTARE PER AVVVENIRE ALTRIMENTI NAVE VA A KARTE QUARANTA

  2. giue ha detto:

    Buona opposizione, anche quanto detto dalla Battista Sul risanamento. Risanare non significa fare debiti su debiti, ma dimostrare capacità diverse, da imprenditori. Chiunque può amministrare in questo modo, con il gioco delle 3 carte. Al 2017 che presto verrà.

  3. Lorenzina ha detto:

    Poveri noi che brutta fine che abbiamo fatto.

  4. pino ha detto:

    svegliatevi e fatto giorno,non lasciatevi andare ad iniziative sporadiche,fate vera opposizione che c’è ne da fare,solo cosi avete le carte in regola per presentarvi come vera alternativa.

  5. Antonio ha detto:

    La maggioranza non brilla di certo, anzi, ma l’opposizione adesso si è svegliata? Cari concittadini non credete a nessuno di queste persone. Maggioranza e opposizione fanno tutte il gioco delle tre carte. Ricordatevi i volti di questi personaggi e alle prossime elezioni per il bene del paese e lamtranquillita’ di tutti cacciateli fuori quando vengono a chiedere il voto

  6. Nappo Carmela ha detto:

    io non credo che l’opposizione attacca l’amministrazione spagnuolo.
    lo fanno solo per pubblicità politica per l’anno prossimo
    se veramente l’opposizione attacca l’amministrazione lo avrebbe fatto in consiglio comunale.
    le favole non ci si raccontano ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *