alpadesa
  
sabato 19 ottobre 2019
Flash news:   Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi» Incidente lungo l’Ofantina, auto sbanda e si ribalta Scuola a rischio, nota del sindaco e del delegato ai lavori pubblici: «La doverosa iniziativa della Procura non ci sorprende né ci preoccupa ma stimolo sull’impegno intrapreso»

Assegnazione case popolari, in campo l’Acai di Ardolino

Pubblicato in data: 17/1/2016 alle ore:14:32 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

alloggi-iacp-via-tiratoreAll’Associazione sono arrivate molte segnalazioni di cittadini, di vari Comuni della provincia di Avellino, che aspiravano ad entrare nella graduatoria per l’assegnazione di una casa popolare( IACP o comunale ). L’ ACAI si è interessata al problema e si è resa conto che molti Comuni sono sprovvisti di una graduatoria ed altri ne hanno qualcuna risalente al 2004, come il Comune di Mercogliano e di Grottaminarda.Tutto ciò è inaccettabile,in quanto tantissime famiglie che per motivi economici hanno ricevuto lo sfratto stanno vivendo momenti da incubo. E’ mai possibile che le varie amministrazioni locali non riescono a risolvere un problema così importante per questi cittadini? Come Associazione non abbiamo ricevuto da questi amministratori risposte convincenti,tali da rassicurare i nostri associati. E’ per questo motivo che chiediamo alle Amministrazioni Comunali che hanno una graduatoria di adeguarla e alle altre che ne sono sprovviste di stilarla. Grazie al lavoro svolto insieme ai miei collaboratori e ad una esperienza sul campo che è cominciata dal lontano 1978 come rappresentante della UIL,prodigandomi per i più deboli, ACAI,in poco più di un anno, ha raggiunto dei traguardi inaspettati. Collaboriamo con la Caritas e con altre Associazioni,come PROGETTO ITALIA – CRISTAL,alla quale può aderire chiunque abbia idee, proposte per migliorare le condizioni di vita delle persone. Permettetemi adesso una nota personale. Il sottoscritto lasciò la UIL non per motivi economici, ma perché la stessa,insieme alle altre sigle sindacali, non ha fatto nulla per difendere gli inquilini da una richiesta, illeggittima, di pagamento di una quota sui lavori straordinari degli ascensori esistenti nei palazzi di proprietà degli IACP. L’ ACAI si regge sulle quote dei tanti associati che vi fanno parte e nessuno dei dirigenti percepisce alcun salario! Noi esortiamo i politici e non a proporre nuove idee per migliorare l’esistenza delle tantissime persone che sono stanche di ascoltare solo promesse!

Il Presidente ACAI

Giovanni Ardolino

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Assegnazione case popolari, in campo l’Acai di Ardolino”

  1. Nappo Carmela ha detto:

    Il comune pensa solo non cos serie in vece di pensare cose serie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *