alpadesa
  
Flash news:   Accorpamento temporaneo mercato del giovedì a parco Acacie, pubblicata la graduatoria degli operatori commerciali Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi

Domani al via le Final Four di Coppa, Atripalda capitale del volley campano

Pubblicato in data: 29/1/2016 alle ore:15:20 • Categoria: Sport, PallavoloStampa Articolo

locandina final four_1Il grande volley torna ad Atripalda per una due giorni all’insegna di sport e divertimento. Da domani la palestra Nicola Adamo, in Largo Pergola, sarà teatro delle Final Four di Coppa Campania.
Atripalda Volleyball, Net Volley, Cava Cuscinetti e Indomita Salerno di sfideranno per la conquista della Coppa tanto ambita in ambito regionale e dedicata a Vittoria Cimmino. La macchina organizzativa è ormai ultimata e non resta per i protagonisti che scendere in campo e per gli appassionati di assistere allo spettacolo. A cominciare domani sarà proprio la squadra di casa e organizzatrice, in collaborazione della Fipav Campania, che cercherà l’accesso alla finale contro il Cava Cuscinetti. A seguire poi si affronteranno i beneventani del Net Volley e i salernitani dell’Indomita. Ad Atripalda nella due giorni è attesa una cornice di pubblico importante e appassionato. Per il capitano Alessandro Matarazzo, atripaldese doc, è motivo di orgoglio poter partecipare alla manifestazione: “Per noi è motivo di orgoglio essere arrivati alla final four e poter conquistare una coppa che manca ad Atripalda e ci riempirebbe di orgoglio vincerla. La conquista del seconda posto dopo una lunga rincorsa ci darà una spinta enorme”. Sulla difficoltà della gara contro Cava Matarazzo è chiara: “E’ un avversario ostico che abbiamo affrontato in campionato a ranghi ridotti. E’ una squadra che si affronta con molta umiltà e con i piedi per terra”. Infine il capitano, poi, chiama a raccolta i tifosi: “Venite e riempite la palestra, fatevi sentire sostenendoci”. Per il mister atripaldese Alberto Matarazzo è una competizione che vede una squadra su tutte favorita: “Siamo molto contenti di poter disputare questa manifestazione ad Atripalda soprattutto per la crescita del movimento pallavolistico sia cittadino che provinciale. Per noi sarà uno stimolo in più per far bene. Ci sono tre squadre del nostro stesso girone e che si equivalgono. La favorita è sicuramente il Net Volley sia per Blasone che per esperienza che mette in campo ma noi ce la giocheremo fino alla fine non mollando nessun pallone. Dovremo stare attenti contro Cava agli attaccanti e al fatto che vengono qui non avendo nulla da perdere”. Il direttore sportivo Clemente Pesa è fiducioso: “Cercheremo di vincere la competizione anche perché i ragazzi hanno dimostrato, anche in campionato, di avere tutte le carte in regola per farlo e giocare in casa è un motivo in più”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *