alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Morte di Marcello Cucciniello, il Ministero degli Esteri risponde al deputato Sibilia: “Ambasciata vicino ai familiari”

Pubblicato in data: 29/1/2016 alle ore:10:01 • Categoria: CronacaStampa Articolo

marcello cuccinielloIl deputato del Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia fa sapere di aver ricevuto risposta dal Ministero degli Esteri a due interrogazioni presentate nel settembre del 2015.

La prima riguardava la tragica scomparsa di Marcello Cucciniello, 23enne atripaldese, a seguito di un incidente stradale avvenuto in Thailandia. Giulio Urciuoli, zio del giovane, aveva seguito in loco tutto l’iter burocratico del riconoscimento della salma e del rimpatrio in Italia, dichiarando poi pubblicamente di essere molto deluso dal comportamento dell’ambasciata italiana. Fatto sui cui il parlamentare avellinese aveva chiesto conto alla Farnesina.

“L’ambasciata a Bangkok – si legge nella risposta a firma del sottosegretario di Stato agli Affari Esteri, Mario Giro – si è tenuta in quotidiano rapporto con i familiari, fornendo ogni possibile sostegno e assistenza prima al signor Urciuoli ed in seguito ai genitori del ragazzo, giunti sul posto: dalle prime informazioni ai contatti con il console onorario a Phuket, dall’assistenza logistica alla fornitura di un interprete italo-thailandese, dall’assistenza nel disbrigo delle procedure amministrative per il riconoscimento della salma e il rimpatrio in Italia fino alla richiesta alla polizia locale di condurre le indagini in modo rapido ed efficace”.

Il secondo atto di sindacato ispettivo aveva ad oggetto la scomparsa in Ucraina di Francesco Estatico, giovane originario di Avella che sarebbe partito per unirsi alle milizie antigovernative attive nell’est del Paese. Nella risposta fornita dal sottosegretario Giro si sottolinea che l’ambasciata a Kiev si è da subito attivata per rintracciare il 22enne, mantenendosi in costante raccordo con le autorità locali e con i familiari in Italia e fornendo assistenza fino al rimpatrio del ragazzo irpino.

“Il supporto per i nostri cittadini che si trovano all’estero per lunghi o brevi periodi e per motivi diversi deve essere a 360 gradi. Le nostre ambasciate devono profondere il massimo sforzo per limitare i disagi degli italiani nel mondo” – dichiara il parlamentare avellinese, che conclude: “Soprattutto per la tragica scomparsa del giovane Marcello continueremo a monitorare il caso e resteremo in contatto con la famiglia per verificare le affermazioni del Governo”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *