alpadesa
  
domenica 12 luglio 2020
Flash news:   Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi Slitta l’assegnazione dell’edificio dell’ex Volto Santo di Atripalda Coronavirus, non si ferma la risalita dei contagi (+276) e 12 morti. In Irpinia nuovi positivi nell’alta valle del Sabato “IDEA Atripalda” chiede al Comune di Atripalda la concessione della cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki Tre contrade ad Atripalda nel degrado tra proteste e polemiche sui social. Foto Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata

Un corso di Street Art alla scuola media Masi di Atripalda

Pubblicato in data: 19/2/2016 alle ore:16:18 • Categoria: Cultura

scuola-media-rmasiLa Street Art entra in classe e arriva alla scuola Media “Raffaele Masi” di via Pianodardine con un corso voluto dalla dirigente Rita Melchionne in collaborazione con il Delegato alla Cultura Raffaele Barbarisi.

Il 24 febbraio parte questa sperimentazione che porterà gli alunni a confrontarsi con questa arte di strada nel realizzare murales e graffiti. Dieci incontri, ogni mercoledì dopo il regolare svolgimento delle lezioni, fino a maggio.
Ad accompagnare gli studenti lungo il percorso ci sarà la professoressa di Storia dell’arte Angela Capone, con l’esperienza della muralista Teresa Sarno.
Intanto sempre gli alunni delle classi terze dei corsi A, B, C, D, E, coordinati dalla docente referente professoressa Capaldo, coadiuvata dai docenti di matematica Barile, De Santis e Iannaccone e Occhiuto, si sono classificati al primo posto alle Olimpiadi nazionali di Matematica ”Problem Solving informatica e pensiero algoritmico nella scuola dell’obbligo” indette dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca strappando il titolo e  la medaglia d’oro  all’I. C. Plinio il Vecchio-Gramsci di Bacoli (Napoli), classificandosi così al primo posto su 59 scuole a livello nazionale.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Napolitano e Giannini premiano docenti e alunne della media Masi, la soddisfazione del sindaco Spagnuolo

"Due notizie provenienti dalla scuola media Masi mi inorgogliscono come primo cittadino e le cito in ordine rigorosamente temporale. La Read more

Gli alunni della scuola media Masi premiati domani da Napolitano

I giornalisti in erba della scuola media "Raffaele Masi" premiati per gli elaborati contro la violenza sulle donne domani da Read more

Concorso “Penne & Video Sconosciuti”, premiati i giornalisti in erba della scuola media Masi. Mercoledì 5 settembre sorteggio per la formazione delle classi

La scuola media "Raffaele Masi" (foto) di via Pianodardine ad Atripalda vincitrice al concorso di giornalismo "Penne & Video Sconosciuti" Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Un corso di Street Art alla scuola media Masi di Atripalda”

  1. Nappo Carmela ha detto:

    barbarisi fai solo chiacchiere

  2. paola ha detto:

    ma chi scrive questi articoli? parte un laboratorio di street art e nell’articolo di presentazione non si spiega neanche cos’è? I lettori ringraziano l’articolista perchè ha ritenuto che tutti ne avessero una conoscenza enciclopedica ma ai lettori sorge il dubbio che è proprio l’articolista a non saperne visto che inizia:” Il 24 febbraio parte “questa” sperimentazione che porterà gli alunni a confrontarsi con “questa” arte di strada…….. ma questa quale????????????????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *