alpadesa
  
Flash news:   Apre il cantiere alla scuola dell’Infanzia “Pascoli”, alunni trasferiti alla “Collodi”. Foto Polveri sottili, attiva la centralina mobile installata da Arpac a parco delle Acacie. Il direttore Sorvino: “prosegue l’impegno nell’analisi delle problematiche ambientali”. FOTOSERVIZIO Coronavirus: sono 61 gli attuali positivi ad Atripalda Decesso Naccarelli: la perizia medico legale voluta dal Pm chiarisce che fu morte naturale Giro d’Italia, tre irpini domani partecipano al Giro-E CAMPAGNA VACCINALE ANTI-COVID 19, DA DOMANI RICHIAMO A 30 GIORNI PER PFIZER E MODERNA Sosta urbana, in appalto l’acquisto di 38 parcometri e 600 sensori per calcolare i tempi di permanenza delle auto. Sarà automatizzato il parcheggio interrato della villa comunale Inquinamento valle del Sabato: domani conferenza stampa di Arpac e Comune a parco delle Acacie La Domus romana di Abellinum affonda tra l’erba alta, la denuncia dell’archeologa De Simone. Foto Sinistra Italiana Atripalda denuncia: “il centro vaccinale a scartamento ridotto”

La Via Crucis festeggia vent’anni, convegno il 18 marzo al Comune

Pubblicato in data: 22/2/2016 alle ore:20:25 • Categoria: Cultura
  1. manifestoLa Via Crucis una delle tradizioni più sentite e amate dalla popolazione atripaldese festeggia i suoi vent’anni. Grazie alla  partecipazione degli atripaldesi e il costante impegno profuso dalla Pro Loco di Atripalda, la Via Crucis  ha finito col diventare negli anni un evento significativo.

La celebrazione della Passione di Cristo ha avuto un’evoluzione nell’arco di questi venti anni; in principio vi era l’Incappucciato, che su rampa S.Pasquale metteva in scena le tre cadute  tra la commozione della folla di fedeli. Successivamente questa sacra rappresentazione si è arricchita, grazie alla trasposizione teatrale del testo “Quid est Veritas?” scritto dal magistrato di Lapio Matteo Claudio Zarrella e all’interpretazione degli attori del Clan H.

Le scenografie, le suggestive location storiche e i costumi d’epoca hanno fatto da cornice al racconto di uno dei momenti più significativi della storia cristiana: “La Passione e la morte di Cristo”.  A tutto ciò si aggiunge la devozione di chi come la famiglia Giovino veste i panni del Nazareno da oltre cento anni, a dimostrazione di quanto sia ben radicato l’attaccamento a questa bellissima tradizione.

In occasione del ventennale la Pro loco di Atripalda intende celebrare questo importante traguardo con il convegno che si terrà il 18 Marzo presso la sala consiliare del Comune di Atripalda. Il Convegno rappresenta un modo per rendere omaggio ad una grande tradizione quale è la Via Crucis, e far riemergere i ricordi e le emozioni di tutti coloro che nell’arco degli anni vi hanno preso parte. L’Associazione coglie l’occasione per invitare  tutti gli atripaldesi a rivivere insieme la sacralità e l’emozione della Via Crucis.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *