alpadesa
  
sabato 24 ottobre 2020
Flash news:   L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlol’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2 Sono 16.079 i nuovi contagi in Italia. Ad Atripalda i casi totali finora sono 16 Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre Coronavirus, 47 nuovi contagi in Irpinia

A fuoco baracca in via Salita Palazzo, paura nei pressi del Comune. FOTO

Pubblicato in data: 19/3/2016 alle ore:07:06 • Categoria: Cronaca

Incendio vicino al comune1Va a fuoco una vecchia baracca nel retro di un edificio al civico 11-12-13 di via Salita Palazzo, attimi di paura si sono vissuti ieri mattina nei pressi del Comune di Atripalda e a pochissimi metri di distanza dall’Ufficio anagrafe.
Tutto è accaduto intorno alle ore 12 quando da un gazebo si è alzata una densa nube di fumo nero e delle alte lingue di fuoco che hanno avvolto la parte retrostante di uno stabile. Subito le fiamme hanno richiamato l’attenzione di alcuni residenti che hanno temuto che l’incendio potesse propagarsi anche alle numerose abitazioni attigue.
All’interno della struttura in legno, disabitata, anche due bombole di gas e attrezzi agricoli. Proprio le bombole hanno destato maggiore paura tra i residenti.
A causare l’incendio probabilmente un corto circuito legato ai continui blackout e sbalzi di corrente che si sono registrati nella mattina in tutta la cittadina del Sabato.
E così all’’improvviso tutto il materiale contenuto all’interno del prefabbricato ha preso fuoco.
Incendio vicino al comune2Immediati i soccorsi. Sul posto a giungere per premi gli agenti della Polizia municipale, con il comandante Enzo Salsano che si trovava nei pressi di piazza Municipio. Proprio i vigili urbani hanno allertato anche i Carabinieri della stazione di Atripalda e i Vigili del Fuoco di Avellino che, in pochi minuti, hanno chiuso al traffico la strada, fatto evacuare in via precauzionale l’edificio e spento le fiamme che si temeva dall’interno della baracca si potessero propagare anche al vicino palazzo. I
n strada numerosi i curiosi che si sono radunati per assistere alle operazioni di spegnimento.
«Abbiamo temuto anche per la presenza di una persona allettata nell’abitazione adiacente alla baracca – racconta il comandante dei  Vigili urbani, il capitano Enzo Salsano che è stato il primo ad accorgersi delle fiamme e a lanciare l’allarme -. Per cui ho subito allertato il 118 per far arrivare sul posto un’ambulanza ma alla fine abbiamo trasferito la persona in una stanza vicina così che non potesse essere invasa dal fumo».
Incendio vicino al comune3Proprio grazie all’intervento tempestivo delle forze dell’ordine si è evitato il peggio visto che all’interno del box erano custodite anche due bombole di gas che potevano da un momento all’latro esplodere.
I caschi rossi, una volta spento l’incendio, hanno provveduto anche alla messa in sicurezza della zona circostante visto che la baracca è circondata da una folta vegetazione.
Fortunatamente, proprio grazie al tempestivo intervento, non si è registrato nessun ferito e nessuno degli inquilini dello stabile ha dovuto far ricorso alle cure mediche.
Sarà ora compito dei carabinieri della locale stazione, che hanno effettuato delle verifiche congiuntamente ai caschi rossi, stabilire le cause dell’incendio.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *