alpadesa
  
Flash news:   Prezzo ribassato e bando al via per il secondo esperimento di vendita dei cinque box artigianali di via San Lorenzo ad Atripalda Seconda edizione della cinerassegna invernale “Agguattiti buono!”: domani sera la presentazione Avellino, il centrocampista Tomas Federico è un nuovo tesserato Vince la lista “Insieme si può” di Lia Gialanella al Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda per l’elezione della componente genitori nel Consiglio d’Istituto Estraggono 800 metri cubi di pietra dal fiume Sabato: la Forestale mette i sigilli L’Atripalda Volleyball batte Martina e consolida il settimo posto Oggi il Giorno della Memoria per non dimenticare la tragedia della Shoah Non basta Micovschi, finisce 1-1 col Picerno Torna nella chiesa la tela offerta in dono nuziale. Foto “Verità per Giulio Regeni”: a quattro anni dalla scomparsa restano ancora ombre

Consiglio comunale, Pascarosa: “Convocazione odierna non consona per motivi tecnici e temporali, si rinvii seduta”

Pubblicato in data: 24/3/2016 alle ore:13:09 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

surroghe-salta-il-consiglio-comunale
Di seguito la nota a firma del Capogruppo “Uniti Per Atripalda” Flavio Pascarosa.
Anche il gruppo “Uniti Per Atripalda” in persona del sottoscritto ritiene che la convocazione del Consiglio Comunale per la data odierna non sia meritevole di accoglimento. Infatti, i punti posti all’O.d.g. così come formulati dal parte del gruppo di minoranza, non richiedono alcuna formale deliberazione, finendo con l’impegnare il Civico Consesso solo ed esclusivamente in modo anche inusuale, in attività meramente discorsiva che potrebbe essere, senza alcun problema o limitazione di parte, rinviate alle prossime sedute di consiglio comunale, ed in quella sede discuterne liberamente. A tal fine, il sottoscritto unitamente al capogruppo del PD Gianna Parziale, nella conferenza dei capigruppo ultima scorsa, aveva rappresentato ai colleghi di minoranza di differire anche a breve le sedute del menzionato Consiglio Comunale, per i motivi esposti ed anche per la piena coincidenza con le festività pasquali. Purtroppo, il nostro appello, a nostro avviso, ampiamente motivato, non ha trovato il riscontro sperato. Giova, inoltre, precisare che questa posizione era stata condivisa e lo è tuttora con l’intera maggioranza. E’ inutile sottolineare che la nostra richiesta di rinvio non deve essere assolutamente essere letta come uno sfuggire al confronto dialettico e democratico, ma, esclusivamente per motivi di ordine tecnico e temporale.

Rispetto ai punti all’O.d.g. è necessario precisare che:

a) L’individuazione delle aree di dispersione delle ceneri del Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria, come sottolineato ed asserito dal gruppo di minoranza spetta alla Giunta comunale, e non al Consiglio. Oltretutto, vige già un Regolamento di Polizia Mortuaria del 2013, quindi recentissimo. ln ogni caso le modifiche individuate nell’ultima conferenza dei capigruppo al nuovo regolamento sono al vaglio dei settori competenti.
b) Riguardo al secondo punto il Sindaco che ha già in diverse occasioni spiegato la piena legittimità dell’assunzione del Dott. Salsano e delle sue relative attribuzioni, e lo farà di sicuro anche in Consiglio Comunale c) Il terzo punto è oggettivamente singolare ed emblematico. Il sostegno alla locale Stazione dei Carabinieri è re ipsa. Non si potrebbe comprendere nè condividere un altteggiamento da parte dell’Amministrazione comunale che andasse a collidere con l’attività meritoria svolta dalle Forze di Polizia”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *