alpadesa
  
Flash news:   Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro

Partita accorta dei biancoverdi con il Crotone, l’Avellino di Marcolin riparte da un pari. FOTO

Pubblicato in data: 27/3/2016 alle ore:09:13 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Avellino-Crotone1L’Avellino si accontenta del pari contro il Crotone. Un pari che fa perdere la testa della classifica al Crotone e ridà morale ai biancoverdi dopo la sconfitta casalinga contro la Ternana ma che complica  la corsa verso i play-off.
I seimila spettatori del «Partenio-Lombardi» all’inizio della partita hanno onorato con un minuto di silenzio le vittime degli attentati di Bruxelles.
Un lungo striscione della Curva Sud saluta il ritorno allo stadio del piccolo Matteo, a cui viene consegnata, prima del fischio d’inizio, la maglia della squadra del cuore.
I padroni di casa, guidati da Marcolin che in settimana è subentrato all’esonerato Tesser, restano distanti dalla zona play off che pure, fino ad alcune settimane fa, sembrava alla loro portata. Il nuovo allenatore biancoverde ha schierato Castaldo unica punta e modificato in parte il ruolo di Insigne. Un 4-3-2-1 con Frattali in porta, difesa a quattro con Pisano, Biraschi, Jidayi e Visconti. In mediana D’Angelo, Paghera e Arini, in avanti Insigne e Gavazzi dietro a Castaldo.
Avellino-Crotone2Novità che se hanno consentito all’Avellino una migliore fase di filtro difensivo, poco e nulla hanno inciso in quella offensiva. Per la cronaca, da segnalare le uniche due conclusioni degne di nota, entrambe dell’ Avellino: la conclusione a rete di Paghera (21′ st) che dopo un batti e ribatti in area finisce di pochissimo a lato e quella di Gavazzi (31′ st) che ha calciato in corsa un tiro finito di poco alto sulla traversa.
Avellino-Crotone Sud
AVELLINO-CROTONE: 0-0
AVELLINO (4-3-2-1): Frattali; Pisano, Biraschi, Jidayi, Visconti; D’Angelo (29′ st D’Attilio), Paghera, Arini; Insigne, Gavazzi; Castaldo (29′ st Mokulu). A disp.: Offredi, Nica, Tavano, Pucino, Joao Silva, Sbaffo, Chiosa. All.: Marcolin.
CROTONE (3-4-3): Cordaz; Garcia Tena, Claiton (15′ Cremonesi) , Ferrari; Zampano, Paro (15′ st Capezzi), Salzano, Modesto (7′ st Balasa); Di Roberto, Palladino, Stoian. A disp.: Festa, De Giorgio, Torromino, , Sabbione, Capezzi e Delgado. All.: Ivan Juric.
Arbitro: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo. Assistenti: Andrea Chiocchi della sezione di Foligno e Damiano Margani della sezione di Latina. Quarto uomo: Antonio Rapuano della sezione di Rimini.
NOTE: AMMONITI: Visconti, Insigne (A), Salzano, Ferrari, Balasa(C). ESPULSI: ANGOLI: 5-4 Avellino . REC:1′ pt, 3′ st

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *