alpadesa
  
sabato 25 gennaio 2020
Flash news:   Avellino, arriva il portiere Andrea Dini I volontari dell’Associazione Alvanite al fianco dei pazienti dell’Hospice di Solofra Arrestato Vincenzo Schiavone proprietario della Clinica Santa Rita Nuovo main sponsor per la squadra di ciclismo A.S. Civitas di Atripalda Lo chef Alfredo Iannaccone alla ricerca di nuovi sapori Oggi 24 gennaio si festeggia San Francesco di Sales patrono dei giornalisti Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma

Sidigas a segno la dodicesima, sconfitta anche Varese 89-71

Pubblicato in data: 27/3/2016 alle ore:09:04 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Scandone-VareseLa Sidigas continua la sua marcia mettendo a segno la dodicesima vittoria di fila in un Pala del Mauro delle grandi occasioni. Occasione che non si sono fatti sfuggire i biancoverdi che vincono grazie alle prove di Veikalas che mette a referto 25 punti con 7/8 da tre ed il solito Nunnally autore di 20 punti.

Acker ritorna in quintetto dopo lo stop forzato dell’ultima gara. I biancoverdi danno subito il primo strappo con Nunnally, Ragland e Acker. Varese risponde con l’ex Cavaliero che realizza tre punti (6-5). Prima Campani poi Kangur dai 6,75, danno il primo vantaggio ai lombardi (11-12). La Sidigas un po’ bloccata in attacco non riesce a trovare facilmente la via del canestro, mentre Davis dall’altro lato mette 4 punti consecutivi (15-16). Sacripanti inserisce Veikalas e Buva che difensivamente lo ripagano. Anche in attacco le cose vanno meglio, Ragland mette prima in ritmo Nunnally e poi concretizza un 2+1 che riporta Avellino avanti (23-18). Entra Green e si presenta subito con due assist prima per Buva, poi per Pini che danno il +10 alla fine del quarto (29-19).

Scandone-Varese1La seconda frazione inizia con Veikalas che si iscrive a referto con due tiri dalla lunga distanza, i biancorossi invece realizzano un gioco da tre punti con Wright. Rientra Leunen che mette subito una tripla seguito da Green, mentre Kangur prova a non far scappare i biancoverdi con due punti da sotto (38-26). Cavaliero la mette da tre, ma Veikalas e Nunnally trovano punti facili che portano gli irpini a +16 (47-31). Pini commette il suo terzo fallo, mentre Moretti prova a mettersi a zona, punita subito da un Veikalas in serata di grazia (54-34) e squadre negli spogliatoi.

Varese inizia come ha finito il secondo quarto, a zona, e stavolta riesce a complicare le cose alla sidigas mettendo un 9-0 di parziale targato Wright, Kangur e Davis ma chiuso da un canestro di Buva da sotto (56-43). I biancorossi continuano con la zona ma stavolta gli irpini trovano le giuste opzioni offensive con Buva e Nunnally (63-45). Rientra Cervi ed insieme ad Acker riportano i biancoverdi a +21 (70-49). Nell’ultimo minuto Pini stoppa Campani e Green sulla sirena mette la tripla del +22 (73-51).

Ultimo quarto che inizia con Varanauskas e Davis, Veikalas risponde dalla lunga distanza (79-55). La partita vive un momento di stasi. Sacripanti inserisce Parlato e Severini, Veikalas continua il suo personale show (84-63). Pietrini messo in campo da Moretti mette una tripla, e il coach irpino da minuti importanti anche a Norcino. Nell’ultimo minuto segna solo Varese che accorcia lo svantaggio Severini si iscrive a referto mettendo i punti che chiudono il match (89-71).

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *