Flash news:   Don Fabio “prete barricadero” finisce al centro dello scontro politico sui migranti tra Lega e Prc Doppio appuntamento per l’associazione di promozione sociale “L’Argine Aps”: domani sera premia la pallavolista Serena Solimene Successo a Berna per la masterclass con lo chef Alfredo Iannaccone Autovelox sulla Variante, la Giunta approva la rendicontazione: in sei mesi del 2018 proventi record pari a 1.820.760,40 euro ma gli avvocati continuano a vincere al Giudice di Pace Ciclismo, il Circolo Amatori impegnato in più competizioni Tanti fedeli ieri sera alla processione del Corpus Domini. Foto “Due anni di immobilismo”, conferenza stampa del gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” Nasce in città “Idea Atripalda”, ieri sera nella villa comunale la Costituente. Antonio Di Gisi: «uno spazio di discussione, condivisione e realizzazione. Questo è fare politica per noi. Non siamo rottamatori». FOTO Le poltroncine in legno dell’ex cinema Ideal vendute alla fiction di Rai Uno Mercato settimanale, pugno duro contro gli ambulanti per il conferimento non corretto dei rifiuti prodotti. Sanzioni da 50 a 500 euro fino alla sospensione attività di vendita

Aggredisce carabinieri nel giorno di Pasqua, arrestato nigeriano

Pubblicato in data: 28/3/2016 alle ore:12:54 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Stazione carabinieri atripalda, autoNella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto un cittadino nigeriano resosi responsabile di resistenza a Pubblico Ufficiale.
Tutto è accaduto nella mattinata di Pasqua, quando sull’utenza 112 sono pervenute numerose comunicazioni che segnalavano un giovane sospetto che creava turbativa alla quiete pubblica nel piccolo centro del Sabato.
Giunti tempestivamente sul posto, i militari procedevano all’identificazione del giovane extracomunitario ma, alla doverosa richiesta di fornire i documenti di identità l’uomo, un 20enne in apparente stato di alterazione, non faceva mistero di non gradire la presenza delle uniformi dell’Arma e, in una rapida escalation di livore, inveiva contro i militari per poi repentinamente passare senza soluzione di continuità alle vie di fatto colpendo il capo equipaggio con un pugno e scagliandosi ulteriormente contro il secondo militare, cercando di colpirlo al petto con un oggetto contundente.
Solo l’arrivo di una seconda pattuglia dell’Arma impediva che potesse accadere il peggio e riconduceva la situazione nell’alveo della normalità.
Inchiodato alle proprie responsabilità dalle evidenze della flagranza di reato, il 20enne veniva condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto. Espletate le formalità di rito, come disposto dalla Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale di Avellino in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Aggredisce carabinieri nel giorno di Pasqua, arrestato nigeriano”

  1. Alfonso ha detto:

    Fra qualche giorno esce e tutto ritorna come prima. A questa gente bisogna arrestarli e buttare le chiavi, perchè altri suoi connazionali, si troveranno a comportarsi nello stesso modo.

  2. Michele ha detto:

    Se A questo exstracomunitario non gli verrà inflitta una punizione esemplare, sarà la fine.

  3. nati ha detto:

    Sarebbe meglio mandarlo da dove è arrivato

  4. Nappo Carmela ha detto:

    sono daccordo per quello che ha detto Alfonso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *