alpadesa
  
Flash news:   Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda di nuovo nella bufera, la componente genitori scrive al Ds per criticare la Dad e all’Amministrazione: «Chiediamo di assumere le posizioni dovute al ripristino degli equilibri» Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532 Coronavirus, forte calo delle vittime registrate nelle 24 ore: 50 in tutto Giovani e Movida, l’appello del governatore De Luca: “Bisogna abituarsi all’idea che nulla tornerà come prima”

Casa di cura Santa Rita, le precisazioni dell’avvocato del presidente Taccone

Pubblicato in data: 28/4/2016 alle ore:18:44 • Categoria: Cronaca

clinica-santa-rita“In merito a talune notizie apparse su quotidiani, anche on line, circa presunti “contributi non versati, sequestro a Taccone”, il dr. Walter Taccone, in proprio e nella qualità di Presidente del Consiglio d’Amministrazione della Casa di Cura Santa Rita s.p.a, per il tramite dei sottoscritti avvocati (Franco Maurizio Vigilante), intende smentire dette notizie, siccome inesatte e fuorvianti, e precisare quanto segue.
Pur vero che, su istanza della locale procura, è stato disposto dal GIP di Avellino un sequestro per equivalente in danno della Casa di Cura santa Rita e del suo legale rappresentante, non risponde, al vero che l’indagine riguarderebbe il mancato pagamento “per diversi anni” dei “contributi dei dipendenti” della Casa di Cura Santa Rita, riguardando, invece, Irpef, il cui pagamento risulterebbe omesso per una sola annualità. Va, però, precisato che, per tale annualità e prim’ancora della scadenza del per il pagamento, la Casa di Cura Santa Rita s.p.a., in virtù di una transazione fiscale stipulata con l’Agenzia delle Entrate nell’ambito di un accordo di ristrutturazione omologato dal Tribunale di Avellino, ha concordato il pagamento rateale del dovuto.
Su tale circostanza, assolutamente esimente ma evidentemente ignota alla Procura e sul regolare pagamento delle rate sino ad ora scadute, si fonda l’istanza di riesame che verrà discussa a breve ed al cui esito risulterà ampiamente chiarita la posizione della Casa di Cura Santa Rita e del suo legale rappresentante dr. Walter Taccone“.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Censimento amianto, “Noi Atripalda” interroga l’ente su esito e provvedimenti da adottare

I consiglieri comunali del gruppo Noi Atripalda, Domenico Landi, Francesco Mazzariello, Maria Picariello, Fabiola Scioscia e Paolo Spagnuolo hanno presentato interrogazione Read more

Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese

  I Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di Read more

Festa dei Musei, sabato e domenica visite al Parco di Abellinum e ai giardini di Palazzo Caracciolo

Torna questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, la festa che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e Read more

#NonCiFermaNessuno, Luca Abete ritorna con il tour motivazionale “Ricerca la fortuna che è in te”

Il tour motivazionale #NonCiFermaNessuno, ideato da Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia, giunge alla sua terza edizione con l’obiettivo di Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *