alpadesa
  
Flash news:   Scontro ieri nel Consiglio comunale straordinario di Atripalda: ok al riconoscimento del debito fuori bilancio di oltre un milione di euro legato ad espropri di terreni in via San Lorenzo. Foto Inchiesta scuole, al via l’incidente probatorio con il Ctu nominato dal Gip per verifiche di vulnerabilità sismica sull’”Adamo” e “Masi”. Il sindaco: “attendiamo serenamente che si facciano queste ulteriori valutazioni” Furto aggravato e rapina ad Atripalda e Monteforte, i Carabinieri arrestano un 40enne Coronavirus, summit in Prefettura: tamponi anche all’ospedale “Moscati”. Spena: “niente improvvisazioni” Sospeso il taglio del filare di pioppi di via San Lorenzo ad Atripalda dopo le polemiche e un incontro di ieri all’Utc Coronavirus, ordinanza del sindaco Spagnuolo: “quarantena per chi viene dalle zone focolaio del Nord Italia” Forza Italia, nominato il nuovo commissario provinciale di Avellino: Fulvio Martusciello subentra a Cosimo Sibilia Coronavirus, i Carabinieri denunciano due persone del capoluogo Irpino per false segnalazioni su Facebook e procurato allarme L’irpino Vincenzo Garofalo al suo esordio regala tre punti ai Lupi Brutta sconfitta in casa per la Scandone Avellino contro Geko PSA Sant’Antimo

L’Avellino sbanca Lanciano, salvezza in cassaforte

Pubblicato in data: 1/5/2016 alle ore:13:27 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

mokulu_2L’Avellino di Tesser ritrova il sorriso vincendo lo scontro salvezza con il Lanciano. L’episodio che dà una svolta alla partita arriva dopo appena 11′: Amenta trattiene in area Mokulu lanciato a rete e, oltre a provocare il rigore, rimedia l’inevitabile cartellino rosso. Cragno si supera per respingere la conclusione di Mokulu dal dischetto e poi il successivo tap-in di Gavazzi ma poi nulla può sulla terza ribattuta, di sinistro in scivolata, di Mokulu. Il Lanciano accusa il colpo e l’Avellino ne approfitta per raddoppiare al 22′ con un perfetto colpo di testa di Joao Silva su punizione-cross dalla trequarti sinistra di Insigne. Punti nell’orgoglio, i frentani reagiscono e al 27′ tornano in partita: Biraschi spinge in area Di Francesco e induce l’arbitro Martinelli a decretare un altro rigore. Ferrari si fa ipnotizzare da Frattali che nulla può, però, sul successivo tap-in di destro a fil di palo di Salviato.
L’Avellino non trema e, sfruttando la superiorità numerica, replica con insistenza mancando il tris con Joao Silva, Bastien e Insigne. Gli uomini di Maragliulo stringono i denti e prima della fine del tempo vanno ancora vicini al 2-2 con una punizione di Salviato deviata dalla barriera sul palo. Nella ripresa l’Avellino controlla il risultato con maggior lucidità, sfiorando ancora il bersaglio con Insigne e Mokulu.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *