alpadesa
  
Flash news:   OLTRE CENTOMILA CASI TOTALI E UNDICIMILA MORTI IN ITALIA Coronavirus, i sindaci di Ospedaletto e Summonte scrivono al prefetto: “Non servono protagonisti ma un protocollo comune per gestire l’emergenza” Coronavirus, due giovani commercianti atripaldesi donano mascherine protettive alla città e chirurgiche all’ospedale Moscati Coronavirus, deceduto questa mattina 82enne residente a Mercogliano. Le vittime in Irpinia salgono a 24 Confcommercio, iniziative a tutela degli associati Solidarietà alimentare, il gruppo “Noi Atripalda” chiede al sindaco l’immediata convocazione per la distribuzione adeguata delle risorse Emergenza alimentare, ad Atripalda in arrivo poco meno di 86mila euro per le famiglie bisognose Coronavirus, stanziati dal Miur fondi per la didattica a distanza: risorse per il liceo Scientifico e l’Istituto comprensivo di Atripalda Coronavirus, la riflessione domenicale di Don Ranieri Picone: “ce la faremo!“ Coronavirus, quattro decessi solo oggi in Irpinia

Sidigas stop a Venezia, sabato arriva Pistoia

Pubblicato in data: 6/5/2016 alle ore:07:22 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Acker-Umana-Sidigas-750x330La Sidigas si congeda dalla stagione regolare con una sconfitta indolore, vista la vittoria di Reggio Emilia. Venezia vince 86-77 dopo un supplementare. Per gli irpini buone le prove di Nunnally, Cervi e Ragland che vanno in doppia cifra. Sabato gara 1 di playoff contro Pistoia.

Cervi inizia la gara con una schiacciata, Mike Green invece risponde con una tripla (3-2). Break biancoverde ad opera di Acker, Nunnally e Ragland che segnano dalla media distanza (3-8). Una tripla di Ress però riporta a -2 Venezia, ma ancora Cervi a segnare da sotto (6-10). Il lungo italiano e Nunnally con una tripla aumentano il vantaggio, entra Green e subito si iscrive a referto portando a +9 la Sidigas (8-17). Pargo appena entrato e Viggiano sulla sirena segnano 4 punti di fila ed il quarto termina con i biancoverdi sul +5 (12-17).

Nel primo minuto del quarto non succede nulla. E’ Savovic a rompere gli equilibri, ma Buva riporta a +7 gli irpini. Ragland inizia a carburare ed Avellino scappa (15-27) con il coach dei lagunari costretto al time out. Mini intervallo che paga perché prima Mike Green e poi Ejim tentano la rimonta, ma la premiata ditta Nunnally- Ragland tiene a distanza di sicurezza l’Umana (20-32). Entra Severini e va subito a segno, ma inizia la riscossa veneziana, prima Tonut che schiaccia e poi Ress fa 2+1 chiudendo il quarto sul +9 Sidigas (25-34).

La Reyer vuole subito recuperare, e ci prova con Ortner. Il nuovo acquisto Pargo sale in cattedra e si mette in proprio ed in un amen Venezia pareggia (38-38). Nunnally non ci sta e dopo una tripla subisce fallo e andando in lunetta. Ejim e Green però danno il primo vantaggio ai lagunari (44-43). Grazie a Buva, Avellino si riporta avanti e Pini spinge a +3 la Sidigas grazie ad una tripla (46-49). Ragland segna ancora, ma Jackson dalla lunga distanza chiude a -1 (50-51).

Il quarto periodo inizia con errori da una parte e dall’altra, ma Acker sale in cattedra con una tripla lo imita Ortner, ma sempre la guardia di Avellino insieme a Buva confezionano il break di 5-0. Viggiano accorcia, ma Acker e Cervi danno il +6 alla Sidigas (55-61). Ress e Ortner trovano punti dalla lunetta, ma il solito Cervi mantiene invariato il vantaggio (59-66). Prima Pargo, poi Ress trascinano la Reyer alla rimonta fino al 71 pari. Leunen a 5’’ dalla fine da il +2 alla Sidigas ma Pargo segna e manda le squadre all’over time (73-73).

Pargo inizia da dove aveva lasciato e da il + 4 ai lagunari, rispondono Cervi e Leunen che pareggia (77-77). Mike Green dopo una tripla di Ress da il + 5 a Venezia. La Sidigas non riesce più a segnare mentre ancora Green a trascinare la Reyer con cinque punti di fila e chiude la partita 86-77.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *