alpadesa
  
sabato 23 gennaio 2021
Flash news:   Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo Pianta organica del Comune, parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “firmati i decreti dei dipendenti, a breve le assunzioni” Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani

Cade in casa e non riesce a rialzarsi e gridare aiuto, lo salva il tempestivo intervento dei Carabinieri

Pubblicato in data: 7/5/2016 alle ore:08:30 • Categoria: Cronaca

Stazione carabinieri AtripaldaCade in casa e non riesce a rialzarsi e gridare aiuto, lo salva il tempestivo intervento dei Carabinieri che scavalcano il parapetto di un balcone posto al secondo piano di uno stabile.
Attimi di paura si sono vissuti l’altro giorno in via Leopoldo Cassese dove un anziano, che vive da solo, è scivolato all’improvviso sul pavimento della propria abitazione e non si riusciva a rialzare né a gridare aiuto. Ad assistere alla scena dal proprio balcone fortunatamente una vicina di casa che ha subito chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti per prima i Carabinieri della locale stazione.
L’uomo era disteso senza muoversi. Per un attimo si è creduto che fosse svenuto o morto. E così il maresciallo Giuseppe Sullutrone, vicecomandante della locale stazione, intervenuto insieme al collega Monda, ha salvato la vita all’anziano che versava disteso senza potersi muovere già da molto tempo. Il vicecomandante non ha perso tempo raggiungendo l’appartamento di un vicino di casa sullo stesso pianerottolo e saltando poi da un terrazzo all’altro. Non ci ha pensato due volte e con coraggio ha saltato da un parapetto all’altro per entrare in casa, nonostante il balcone delle due abitazioni fosse ubicato al secondo piano. Una volta in casa si è accertato che l’uomo stesse bene e ha atteso l’arrivo dei Vigili del Fuoco e dell’ambulanza 118 che hanno soccorso l’anziano accompagnandolo all’ospedale per accertamenti.
E’ la quarta volta che il maresciallo Sullutrone, senza mai farsi assalire dalla paura, non si sottratto dal saltare da un balcone all’altro, anche dal sesto piano di un edificio, per salvare vite umane.
E come in tutti i precedenti episodi è stato sempre il provvidenziale arrivo dei Carabinieri della locale stazione che hanno messo in salvo le persone.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *