alpadesa
  
Flash news:   Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto

Ad Atripalda la Giornata Regionale “Giubileo della Misericordia”

Pubblicato in data: 11/5/2016 alle ore:12:57 • Categoria: Attualità, SocialeStampa Articolo

ImmagineIn occasione dell’anno straordinario del Giubileo della Misericordia, sabato 7 maggio si è svolto nel Convento di Santa Maria della Purità di Atripalda un incontro tra i volontari delle Misericordie regionali che hanno aderito all’iniziativa. E’ stata una giornata all’insegna della condivisione e imperniata sull’approfondimento spirituale, sulla formazione e il confronto tra confratelli e consorelle che nel quotidiano fanno proprie le opere di Misericordia. L’evento, presieduto dal Presidente Regionale delle Misericordie Angelo Iacoviello e dal Presidente della Misericordia di Atripalda Vincenzo Aquino, ha avuto inizio alle ore 8.30 con la registrazione dei volontari delle Misericordie, ai quali è stata consegnata la scheda contenente la lezione sulle opere di misericordia. In particolare erano presenti i rappresentanti delle Misericordie di Avellino, Atripalda, Siano, Nusco, Poggiomarino, Benevento, Caserta, Guardia S. F., Mercato San Severino, Montella, Napoli, Prata di Principato Ultra, Salerno, Summonte, Volturara, Castel San Giorgio, Chiusano San Domenico, Montoro. Al termine della registrazione i partecipanti si sono spostati in chiesa per la Plenaria e per la divisione in 7 gruppi, ognuno dei quali composto dai rappresentanti delle varie Misericordie, che avrebbe discusso sulle opere di misericordia assegnate. Dopo il coffee break nel bellissimo chiostro del Convento, i gruppi, riunitesi sotto la guida di un correttore spirituale, hanno analizzato l’opera di misericordia spirituale e corporale ad essi conferita in una chiave realistica, alla luce della vita quotidiana. Tra i correttori, oltre al correttore regionale Don Pompilio Cristino, sono intervenuti Don Francesco Celetta della Misericordia di Montella, Don Giovanni Mascia della Misericordia di Montoro, Don Giovanni Merola della Misericordia di Castel San Giorgio, Padre Aldo D’Andria della Misericordia di Poggiomarino, Don Rino Morra correttore provinciale della Misericordia di Nusco, Don Cristian Sciaraffa della Misericordia di Atripalda e il Diacono Mario Librera della Misericordia di Caserta. La rilettura delle opere è stata uno spunto per i volontari per porsi delle domande utili ad approfondire il ruolo della Misericordia e a valutare i risultati attuali del proprio operato, nonché per prospettare un ulteriore impegno morale e materiale, al fine di offrire maggiori servizi e cogliere le potenzialità ancora inespresse dei propri territori di riferimento.
Immagine

Al termine della discussione, i partecipanti si sono recati nuovamente in chiesa dove ogni caposquadra ha letto la relazione conclusiva del proprio gruppo di lavoro. Dopo il pranzo, ogni Misericordia è tornata alla propria sede, forte di un’esperienza di arricchimento e di unione che andrà certamente a beneficio dell’operato svolto in ogni comunità.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *