alpadesa
  
Flash news:   Amarezza di Gioso Tirone alla presentazione del libro sul decennale del “Torneo Calcistico Stracittadino di Atripalda”. Foto Amministrazione sotto attacco, il sindaco replica duramente: «L’ex assessore Landi non sa di cosa parla ma è arrivato il momento di replicare a queste continue provocazioni. Noi la giunta della concretezza. Parla di mancato incoraggiamento al libero pensiero ma poi querela le testate locali» Festeggiamenti San Sabino: stasera PFM in concerto in piazza Umberto, domani processione del Patrono Rogo all’Ics di Pianodardine, l’Arpac: “livelli di diossina sotto la soglia di pericolo già sabato” L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto

Memorial “Simone Casillo”, i dottor Marcacci e Mazzeo: «donare il sangue è donare la vita». FOTO

Pubblicato in data: 24/5/2016 alle ore:17:34 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Memorial Casillo«Donare il sangue è donare la vita». E’ l’invito rivolto dal dottor Mazzeo e dal dottor Marcacci che ieri pomeriggio hanno preso parte all’inaugurazione della X edizione del “Memorial Simone Casillo“. I medici che ebbero in cura Simone all’ospedale Pascale di Napoli hanno illustrato la malattia che aveva colpito il giovane atripaldese e che lo ha portato via all’affetto della sua famiglia troppo presto.

Mafalda, sorella di Simone, ha presentato i medici: «Nel lungo percorso della malattia di Simone, il linfoma di Hogikin, abbiamo avuto la fortuna di trovare medici dal cuore grande, che sono diventati parte della nostra famiglia».
Il dottor Gianpaolo Marcacci: «non bisogna mai perdere la speranza e lottare. Noi cerchiamo di offrire la migliore qualità di vita possibile, il nostro centro è diventato il più importante del Sud d’Italia».
Memorial Casillo1Il dottor Adolfo Mazzeo, dirigente medico di Immunoematologia del “Moscati” e presidente dell’associazione “Fratres” di Atripalda ha sottolineato l’importanza di donare il sangue: «La cosa più importante che possiamo fare da sani è donare il sangue – ha esordito l’ematologo – perché donare il sangue equivale a donare la vita. In Italia, così come in Campania, le donazioni sono ancora poche rispetto al fabbisogno e perciò è importante cominciare a farlo e poi farlo abitualmente, anche perché donare il sangue ci consente di essere controllati molto scrupolosamente visti tutti gli esami che vengono effettuati. Donare è un gesto consapevole, volontario e abitudinario. Come associazione “Fratres” siamo impegnati sul territorio per raccogliere donazioni».
Memorial Casillo3Alla tavola rotonda presente anche il sindaco Paolo Spagnuolo, che ha portato il saluto dell’Amministrazione.
Prima del calcio d’inizio, don Ranieri Picone, ha celebrato una santa messa.

Il calcio d’inizio del torneo è stato come sempre emozionante per la famiglia di Simone con il papà Silvano, la sorella Mafalda con il piccolo figlio Simone.
Memorial Casillo5 Memorial Casillo4

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *