alpadesa
  
Flash news:   Italia Viva: il nuovo partito di Renzi anche ad Atripalda. Si lavora a portare in città l’ex premier con il nuovo anno. Foto “Aquile Randagie”, gli scout che dissero no al fascismo: giovedì confronto ad Atripalda Trasloco volante ad Atripalda, i mobili vengono lanciati direttamente giù dal balcone in via Ferrovia. Foto Incidente ieri tra un’auto e un motorino in via San Lorenzo ad Atripalda: ferito un postino A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto

Piazza Umberto da domani ospita il progetto “Salviamo il respiro della terra”

Pubblicato in data: 25/5/2016 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo
piazza-umbertoDal 26 al 29 maggio prossimi, Piazza Umberto I di Atripalda sarà una delle mille piazze italiane nelle quali si svolgeranno momenti di formazione e di confronto sul tema delle energie pulite.
Il progetto “Salviamo il respiro della terra” si propone di diffondere la conoscenza ed il corretto utilizzo delle energie rinnovabili.
L’iniziativa curata dall’associazione “Anter”, rappresentata dall’instancabile opera del suo ambasciatore Carlo Scarpa, sulla scorta del successo del progetto formativo “Il sole in classe”, che lo scorso anno ha coinvolto 600 istituti scolastici, tra cui Atripalda, vedrà ancora una volta protagonisti gli alunni dell’istituto comprensivo De Amicis/Masi.
Il via il giorno 26 a partire dalle ore 10, si svolgeranno manifestazioni dedicate, giochi che coinvolgeranno i ragazzi e i loro genitori.
L’invito a scendere in piazza è inoltre rivolto a tutti i cittadini attivi, che non vogliono rimanere spettatori inermi del tragico evolversi climatico che sta subendo il pianeta, ma rendere più consapevoli le istituzioni e tutta la popolazione, sulla data “del punto di non ritorno” che si sta avvicinando e che molti studi scientifici battezzano nell’ ormai prossimo anno 2030.
Gli ambasciatori e i delegati di Anter per evitare la crisi climatica, che ricadrà sulle giovani e future generazioni non hanno dubbi occorre un’azione immediata ed incisiva per “Salvare il respiro della Terra”.
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *