alpadesa
  
domenica 29 novembre 2020
Flash news:   Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso Coronavirus, secondo decesso ad Atripalda: morto un 64enne ricoverato al Moscati Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 126 contagiati in Irpinia Coronavirus, scuole chiuse ad Atripalda fino al 7 dicembre Coronavirus, fino al 7 dicembre confermata la didattica a distanza dalla seconda classe della scuola primaria. A breve l’ordinanza della regione “ABC Atripalda Bene Comune” festeggia un anno di attività. Roberto Renzulli: “città nel degrado, l’Amministrazione non ci ascolta” Piantumato l’albero donato al Comune dai giovani di “Idea Atripalda” Il Consorzio A5 a confronto su Donne e Opportunità Coronavirus, i numeri di oggi del contagio in Irpinia: 160 i positivi, 3 ad Atripalda Installazione colonnine per la ricarica auto elettriche ad Atripalda, nominata la commissione giudicatrice per l’apertura delle offerte

Sacripanti: “Questa è una squadra che ha sempre combattuto, voglio ringraziare tutti”

Pubblicato in data: 31/5/2016 alle ore:10:24 • Categoria: Avellino Basket

Sacripanti.BolognaE’ un Pino Sacripanti un po’ deluso ma orgoglioso, quello che si presenta in sala stampa: “Complimenti a Reggio che ha fatto una partita solida, ma nella mia mente ci sono i due canestri al ventiquattresimo secondo di Kaukenas e Aradori nei minuti finali, che hanno cambiato la gara dopo che eravamo arrivati fino a -3. Penso ai miei ragazzi: abbiamo fatto qualcosa di molto bello ma intangibile, prima la finale di Coppa Italia, poi siamo partiti dal quattordicesimo posto ed abbiamo fatto una rincorsa impossibile che ci ha portato fino a qua. L’altro pensiero è per la proprietà che ci è sempre stata vicino e che è intervenuta nei momenti di maggiore difficoltà. Infine, volevo rivolgere il mio pensiero ai tifosi. Siamo partiti con 1600 persone sugli spalti del DelMauro fino ad arrivare a riempire il palazzetto, ora non si trova più un biglietto”.
Il coach dei lupi sul futuro afferma: “Quello che abbiamo fatto è qualcosa di incredibile, ma stasera onestamente non mi importa, preferivo la vittoria. Da domani dovremo essere più razionali. Vogliamo costruire partendo da qualche riconferma. A mente fredda capiremo quello che si è fatto e inizieremo a progettare il futuro insieme alla società”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *