alpadesa
  
Flash news:   L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Sconfitta con il Geko Psa Sant’Antimo: parla coach De Gennaro Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città

Furto al Sale e Tabacchi di Michele Capossela sulla rotatoria della Maddalena: bottino da oltre diecimila euro

Pubblicato in data: 25/7/2016 alle ore:09:22 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Sale e Tabacchi Michele Capossela AtripaldaHanno agito poco prima dell’alba forzando le serrande e le vetrate del Sale e Tabacchi di Michele Capossela ubicato sulla rotatoria della Maddalena per ripulirlo del tutto. Un bottino di oltre diecimila euro da una prima stima dei danni che potrebbe aumentare.
Quattro persone incappucciate, da veri e propri professionisti, in pochi minuti, intorno alla quattro di ieri notte, hanno portato via tantissimi articoli e prodotti dagli scaffali dell’attività commerciale localizzata a ridosso di vai Roma, in pieno centro città.
Il colpo messo a segno nei confronti del tabacchi-bar “O’ Cafè” è stato posto in essere con una rapidità unica. Nell’asportare sigarette, gratta e vinci, ricariche telefoniche e tanto altro ancora hanno lasciato i locali del negozio sottosopra. Questo è quello che è apparso agli occhi del titolare che domenica mattina stenta ancora a credere quanto accaduto.
Un’azione fulminea, scattata intorno alle ore 04.00, quando 4 o 5 uomini incappucciati, si sono introdotti nel bar tabacchi divia Cesinali al civico 5. Un furto consumato in pochissimi minuti. Una volta all’interno hanno fatto incetta di tabacchi, gratta e vinci e tutto quello che è stato possibile asportare. A distanza di pochi minuti forse la stessa banda ha tentato di porre in essere un secondo colpo al tabacchi-ricevitoria di Eligio Romano in via Pianodardine. Fortunatamente i malviventi non sono riusciti ad entrare nell’esercizio commerciale, l’allarme scattato li ha fatti fuggire via.
All’arrivo dei carabinieri della Stazione di Atripalda e dei colleghi di Avellino, giunti sul posto pochi attimi dopo, nessun traccia dei quattro.
Gli uomini delle Benemerita stanno ora analizzando tutti i filmati delle telecamere a circuito chiuso di cui dispone la rivendita sia i fotogrammi ripresi dalle telecamere ubicate nella zona della Maddalena dove è avvenuto il furto, nonché le registrazioni video elaborate nei pressi del tabacchi di Eligio Romano. Agli investigatori il compito di capire anche quale dei due negozi sia stato “visitato” per primo. Quelli di ieri è solo l’ultimo in ordine di tempo, di una sequenza di colpi messi a segno ai danni di rivenditori di tabacchi della provincia, che unitamente ai distributori di benzina, sono diventate le “mete” preferite dei malintenzionati di turno. Qualche mese fa un tentativo di furto sempre ai danni di un sale e tabacchi ci fu in via Appia. Fortunatamente i ladri non riuscirono a forzare la serranda e furono messi un figa dal sopraggiungere tempestivo dei carabinieri.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *