alpadesa
  
Flash news:   Il Consorzio dei Servizi Sociali A5 apripista in Campania per la misura Itia, l’assessore regionale Lucia Fortini: “stanziati complessivamente 60 milioni di euro”. FOTO “Uno stadio in Rosa” per la gara dei lupi con il Monterosi Blitz di Alto Calore e Carabinieri a contrada Alvanite: scoperti 8 casi di furti d’acqua Sosta a pagamento, la selezione per i quattro ausiliari al traffico accende lo scontro politico È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti

Con gli ultimi in classifica ​pareggio fuori casa

Pubblicato in data: 25/9/2016 alle ore:09:07 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-stadio-rientroFinisce 0-0 la sfida che sa già di salvezza al Menti tra il Vicenza e il fanalino di coda Avellino, anche se entrambe le squadre hanno avuto buone occasioni per vincere. Alla fine un punto che soddisfa
soprattutto gli ospiti (anche se rimangono ultimi in classifica), mentre i biancorossi salgono a quota 5; nelle tre gare casalinghe tuttavia il Vicenza non ha ancora segnato. Le occasioni migliori del match sono arrivate nel primo tempo, con Zaccardo per il Vicenza e due volte Ardemagni tra i campani.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *