alpadesa
  
Flash news:   È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti Bucaro: “non meritavamo la sconfitta” Serie B, l’Atripalda Volleyball cade in casa contro Taranto Calcio, sonora sconfitta per l’Abellinum Nuova centralina dell’Arpac per il rilevamento delle polveri sottili in via Pianodardine sul tetto della “Masi”, il sindaco: “richiesta al tavolo in Prefettura, no alla fonderia”

La Cassa Depositi e Prestiti concede due mutui al Comune per un totale di 330mila euro: interventi ad Alvanite e Palazzo Caracciolo. Il delegato ai Lavori Pubblici Barbarisi: “noi guardiamo al futuro”

Pubblicato in data: 27/9/2016 alle ore:11:50 • Categoria: Attualità, ComuneStampa Articolo

palazzo-caracciolo-pulizia-erbacce“Superato lo scoglio delle verifiche contabili, la Cassa Depositi e Prestiti procederà ad erogare le somme richieste dal comune di Atripalda con due distinti mutui dell’importo rispettivamente di € 180.000,00 ed € 150.000,00.  – dichiara il delegato ai Lavori Pubblici, Lello Barbarisi -. Il primo tentativo sul finire del 2015 andò a vuoto, ma ora le procedure di controllo operate della CdP hanno dato parere favorevole alla erogazione dei mutui.

barbarisi-intervistaIn realtà ci hanno rivoltati come un calzino. E comunque siamo soddisfatti perché la concessione dei mutui dopo tante analisi sono il segnale di un discreto stato di salute dell’ente, altrimenti non ci sarebbero stati concessi, e poi perché questi mutui ci consentiranno di porre rimedio ad almeno tre emergenze che si possono individuare in via Orto dei Preti, nella facciata del Palazzo Civico e nei fabbricati di contrada Alvanite.

In altri termini queste somme saranno impiegate per mettere in sicurezza il Palazzo Caracciolo, e ciò ci consentirà di riaprire la vicinale Orto dei Preti, di restaurare la facciata del Municipio, in ultimo di fare manutenzione ai canali e discese delle coperture dei fabbricati di Alvanite.

Attendiamo adesso che ci chiamino per la stipula e subito dopo procederemo alla pubblicazione dei bandi avendo i progetti dei tre interventi già approvati dalla giunta.

Ulteriormente in queste ore i responsabili di servizio del mio settore, geometri Berardino e De Cicco, su indirizzo di giunta, hanno provveduto a formalizzare due richieste di finanziamento sul fondo di rotazione della Regione Campania per la progettazione di opere pari a 6,5 milioni di euro.

alvaniteCi candidiamo dunque per il finanziamento di queste opere e prima ancora per la redazione dei progetti esecutivi sulla base dei quali e solo in virtù di questi si possono ottenere oggi le risorse dei fondi europei.

Nel dettaglio abbiamo redatto un progetto di rigenerazione urbana ed architettonica, a valenza anche economica e sociale, che incentrato sulla Dogana dei Grani, sviluppa un ragionamento di insieme con la Biblioteca comunale, l’Anfiteatro e la Piazza del Sole. In realtà siamo ripartiti da uno studio di fattibilità che aveva già visto l’approvazione della Regione ad amministrazione Caldoro senza però vedere mai la luce del finanziamento (Sistema Museale Diffuso della Valle del Sabato) che adesso riproponiamo sotto la forma di progetto definitivo.

Ed inoltre candidiamo un progetto di rifunzionalizzazione delle reti fognarie cittadine, cioè della bianca e della nera, che come è a tutti evidente sono spesso causa di enormi disagi.

Devo ringraziare l’ufficio per l’impegno profuso sui due procedimenti, se non avessero lavorato anche di notte difficilmente ce l’avremmo fatta. Peraltro sono solo due dei tanti progetti che in questi anni abbiamo posto in essere anche a scapito di causare dei ritardi nell’esercizio delle funzioni di ordinaria amministrazione. L’ufficio LL.PP. su cui gravano centinaia di procedimenti, in questi anni si è assottigliato a due unità. E’ quindi del tutto evidente che la coperta è cortissima e che se non vogliamo perdere l’ultimo treno dei fondi europei dobbiamo lavorare sodo in questa direzione anche se questo vuol dire ritardare altri procedimenti.

Noi stiamo guardando al futuro. Ne sono prova questi progetti ed anche la grande determinazione con cui il collega Luigi Tuccia ci rappresenta nell’Area Vasta. Abellinum, Palazzo Caracciolo, l’Archeo Percorso devono rappresentare il futuro della nostra città. Una città a trazione culturale.

Quello che stiamo facendo dunque è un semplice investimento per il domani che come tale comporta dei sacrifici ed anche dei rischi. Però, qualora dovessero diventare materia le nostre idee, i nostri progetti trasformarsi in opere reali, allora davvero potremo parlare di un’Atripalda 3.0″.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

17 risposte a “La Cassa Depositi e Prestiti concede due mutui al Comune per un totale di 330mila euro: interventi ad Alvanite e Palazzo Caracciolo. Il delegato ai Lavori Pubblici Barbarisi: “noi guardiamo al futuro””

  1. Michele ha detto:

    Barbari’ Sono 4 Anni che e’ Chiusa la Strada in Via Orto dei Preti….
    Non ti Crede piu’ Nessuno…..

  2. pasquale ha detto:

    BARBA CHI?????? SOLO CHIACCHIERE……….VIENI L’ANNO PROSSIMO CHE VUOI I VOTI!!!!!!!!!

  3. ETTORE ha detto:

    MUTUI SIGNIFICA PAGAMENTO POSTICIPATO AI POSTERI…GRAZIE A NOME DEI MIEI FIGLI…..!!!!!!!

  4. Residente ha detto:

    Posso capire per Alvanite, ma non capisco aver contratto un mutuo per quel rudere del palazzo Caracciolo.
    Così noi pagheremo per questi amministratori poco capaci, mutui trentennali.
    Al 2017.

  5. Roberto ha detto:

    FATE SOLO DANNI.

  6. aldo ha detto:

    Barbarisi dai commenti credo che ti conviene fare gia le valigie altro che guardare il futuro ….ritirati e non venire per i voti questa volta…

  7. Olindo ha detto:

    Noi pagheremo i mutui, e loro spaccano e mettono o sole.

  8. Olindo ha detto:

    Una buona amministrazione, non amministra facendo mutui per farli poi pagare ai cittadini.
    Una buona amministrazione deve dimostrare le capacità in tutt’altro modo, non facendo solo debiti da farli poi pagare a noi.
    Amministrare così, è molto semplice. Ci vuole qualità.

  9. Pietro ha detto:

    Guardano al futuro, con i nostri soldi.

  10. Alfredo ha detto:

    Concittadini abbiate il coraggio di chiudere le porte quando questi personaggi vi verranno a chiedere al voto

  11. DEBITO ha detto:

    E IO PAGO.

  12. Il nostro futuro ha detto:

    Guardare al futuro, con mutui trentennali, è una bella notizia.
    Guardi pure a via tiratore, ex asl, stanno sotto al marciapiede, da anni, due contenitori di plastica bianchi.
    Ci faccia sapere a cosa servono, se per abbellimento o stanno per coprire qualcosa.

  13. Pietro ha detto:

    Dove sono i politici di una volta????
    Come si sente la loro mancanza.

  14. Elettore stanco ha detto:

    Dilettanti allo sbaraglio.

  15. Luciano ha detto:

    Fateci sapere a quanto ammonta la spesa inutile dell’ impalcatura davanti all’ingresso del Comune.

  16. Il nostro futuro ha detto:

    Il commento n. 12 aspetta risposta delegato Barbarisi o non sei ancora passato per Tiratore.

  17. Giulio ha detto:

    STRADA VICINALE ORTO DEI PRETI??????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *