alpadesa
  
Flash news:   Parco pubblico San Gregorio nel degrado tra i rifiuti, la denuncia sui social network. FOTO Lo chef atripaldese Alfredo Iannaccone testimonial in Sicilia Europee 2019, nuova localizzazione dei seggi elettorali in città Tutto pronto ad Atripalda per la gara podistica a livello internazionale “l’Irpinia Corre” di domani 25 aprile: ecco i numeri della competizione sportiva Maffezzoli: “contento per i due punti” Torna alla vittoria la Sidigas Scandone Avellino dopo quattro sconfitte consecutive: battuta Torino per 109-82 AtripaldaNews augura buona Pasqua a tutti i lettori Cani randagi avvelenati, il sindaco emana un avviso per la presenza di esche e bocconi avvelenati. Appello dell’Aipa per il canile municipale Ricatto hard ad un parroco di Atripalda:“Paga o diffondo il video”. Tre a processo L’Avellino batte la Lupa Roma per 2 a 1 e riapre il campionato

Prima vittoria dell’Abellinum nel campionato di Prima Categoria

Pubblicato in data: 17/10/2016 alle ore:09:14 • Categoria: Sport, CalcioStampa Articolo
news_foto_39748_calcio-minore1Prima vittoria dell’Abellinum nel campionato di Prima Categoria.
La squadra atripaldese, dopo il pareggio interno con il forte Lioni, viola il campo erboso del Lacedonia e infierisce su una formazione che nella scorsa stagione era arrivata fino alla finalissima dei play off per la promozione. 5 a 1 il risultato finale, maturato tutto nella ripresa, dopo un primo tempo abbastanza equilibrato nel quale comunque la squadra di Della Rocca aveva sfiorato due volte il vantaggio.
Nel secondo tempo, in soli 8 minuti, dal 9° al 17° i verdeblu hanno battuto per ben tre volte il portiere avversario, legittimando una superiorità che ha annichilito il folto e rumoroso tifo a supporto dei padroni di casa.
A segno, De Feo al 9° su splendido assist di Modesto che ha messo l’attaccante solo davanti all’estremo difensore avversario. Quattro minuti dopo era Pirera ad insaccare in mischia con un preciso destro nell’angolino, e dopo altri 4 giri di lancetta dell’orologio era il terzo attaccante, Alfredo Iandoli, a finalizzare sotto porta una azione corale sviluppatasi sulla sinistra. Poi, con i locali rassegnati, era ancora Carlo De Feo a salire al proscenio, prima concludendo una azione di contropiede e poi con un gol spettacolare, infilando un pallonetto dal cerchio di centrocampo allo scadere dei 90 minuti.
Una disattenzione al 4° minuto di recupero ha consentito ai locali di realizzare la rete della bandiera col centravanti De Iesu, e poi il fischio finale dell’ottimo Arbitro Cardinale.
Una bella partita. con una sola nota negativa, l’infortunio del centrale difensivo Luigi De Stefano che cadendo dopo una rovesciata ha battuto pesantemente la schiena al suolo, abbandonando subito dopo il terreno di gioco.
L’ennesimo infortunio che colpisce la difesa dell’Abellinum, già priva di Nocera e John De Feo.
Per la terza giornata di campionato, si attende al Valleverde il rinnovato Centro Storico che mira alla vittoria del torneo; un altro duro confronto in questo inizio di campionato che ha previsto per l’Abellinum le avversarie più accreditate nelle prime sei giornate.
Per la prossima gara, che dovrebbe giocarsi sabato 22 alle 15.30, Della Rocca dovrà fare ancora a meno degli infortunati Nocera e Colella, oltre che dello squalificato Iannaccone; si spera invece di recuperare almeno uno tra De Feo e De Stefano, altrimenti si dovrà fare ricorso alla squadra juniores che ha ben cominciato il campionato di categoria infliggendo un sonoro 6-0 al Nusco 75.
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *