alpadesa
  
Flash news:   L’ex assessore Mimmo Landi all’attacco: “solo autocelebrazioni dall’Amministrazione mentre il fallimento è sotto gli occhi di tutti” Idea Atripalda chiede al Comune di aderire a WiFi4EU per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi Avellino calcio, info biglietti per le prossime gare dei lupi Green Volley, la Piscina Comunale di Mercogliano ospita la preparazione delle atlete atripaldesi Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto

La Sidigas batte Strasburgo nell’esordio casalingo di Champions. FOTO

Pubblicato in data: 27/10/2016 alle ore:13:58 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sidigs-strasburgoEsordio casalingo con vittoria per la Sidigas Scandone Avellino, che batte Strasburgo 72-69 dopo una partita combattuta, che a visto gli uomini di Pino Sacripanti spuntarla alla fine consolidando di fatto il primato in classifica. Ottime le prove di Randolph autore di 24 punti con 9/11 dal campo, e Ragland che mette a referto 19 punti e 10 assist. Nemmeno il tempo di esultare che domenica si ritorna in campo al PaladelMauro dove arriverà la neopromossa Brescia.

Strasburgo vuole subito imporre il suo ritmo con Ntilikina e Sy che trovano soluzioni da dentro l’area. La Sidigas risponde con il Pick and Roll tra Cusin e Ragland che funziona alla perfezione (6-9). I biancoverdi chiudono bene l’area e dunque i francesi si rifugiano nel tiro da tre, mentre Ragland e Thomas segnano in transizione. Entrano Zerini e Randolph, e l’ex Alabama subito si presenta con una schiacciata ed un tiro dalla lunga distanza che costringe il tecnico degli ospiti al time out (14-12). La partita viaggia a ritmi alti e dopo due punti di Randolph, i nuovi entrati Walker e Leloup portano il punteggio in parità alla fine del quarto (18-18).

sidigas-strasburgo1Gli ospiti iniziano a zona con Avellino che non riesce a trovare soluzioni facili, dall’altro Cortale piazza un personalissimo 6-0 di parziale che da il +6 a Strasburgo (18-24). Slaughter segna da tre, ma Avellino cresce difensivamente con Fesenko che stoppa il suo diretto avversario tre volte di fila. Dall’altra parte del campo Ragland si mette in proprio segnando 7 punti di fila e riportando la Sidigas avanti (29-27). La partita vive di parziale e stavolta è Strasburgo con Leloup che segna 5 punti di fila che costringono Sacripanti al time-out (29-35). La SIG si rimette a zona ed in contropiede riesce a trovare i punti dell’allungo con Walker e Lacombe alla fine del quarto (29-40).

sidigas-strasburgo2Sacripanti riparte con il doppio play per cercare di scardinare la difesa a zona dei francesi. Gli ospiti però riescono a trovare punti importanti con Ntilikina (35-48). La Sidigas però risponde con Leunen dalla lunga distanza e Randolph che segna in contropiede subendo anche fallo (41-48). Il coach irpino ordina la zona match up, scelta che paga perché la squadra ospite blocca il suo attacco, mentre Randolph e Ragland riportano Avellino sotto a -2 (49-51). Jaiten segna dalla media, ma Fesenko riporta la Sidigas a due lunghezze di svantaggio alla fine del terzo quarto (51-53).

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *