Flash news:   Danneggiata l’auto di don Luca Monti parroco della chiesa madre di Atripalda Atripalda, Bacoli e Santa Lucia di Serino fanno squadra per la valorizzazione e promozione turistica dei territori Efficientamento energetico per la scuola primaria “Edmondo De Amicis” e la biblioteca comunale “Leopoldo Cassese” Atto vandalico all’auto del ds De Vito dopo la sconfitta a Messina: il comunicato dell’Us Avellino Nuovo presidente all’associazione di mutua assistenza “L’Indipendente” Festeggiamenti San Sabino 2023, tornano i focaroni nelle contrade: la Giunta fissa le modalità di autorizzazione semplificata Addio a Giovanni Romito, oggi il settimo nella chiesa madre Laurea specialistica alla Sapienza di Roma per la dottoressa Francesca Trezza Arrestato 43enne di Atripalda per “tentato furto aggravato” Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco anche ad Atripalda

Casa di Cura Santa Rita, la denuncia della Cisl-Fp: “ennesima beffa per i lavoratori, in busta paga solo metà stipendio”

Pubblicato in data: 28/11/2016 alle ore:07:29 • Categoria: Economia

clinica santa ritaChiesto un urgente incontro con i vertici della casa di Cura Santa Rita di Atripalda per sbloccare e comprendere quali siano state le reali motivazioni per cui l’azienda ha erogato in busta paga metà degli stipendi maturati, comunica il Segretario Generale della Cisl-Fp IrpiniaSannio, Antonio Santacroce.
Ancora una volta cresce la rabbia dei lavoratori presi in giro dall’Azienda, che effettua prima i bonifici e poi comunica ai lavoratori il pagamento dello stipendio dimezzato. Con l’approssimarsi delle festività natalizie cosa farà il manager dell’azienda per allietare i lavoratori? Seguirà la logica della mensilità di novembre? Erogherà solo un terzo dello stipendio dovuto? Questa elargizione a metà ci deve far pensare ad un passo in avanti rispetto alle vicende accadute nello stesso periodo del 2015? Già in altre occasioni, afferma il Coordinatore Provinciale della Sanità Privata Mario Walter MUSTO, abbiamo invitato l’azienda a comunicare per ora e tempo eventuali problematiche che potessero interessare i pagamenti , ma nonostante le rassicurazione ricevute la musica non cambia. L’assemblea con i lavoratori fissata per il giorno 1 dicembre sarà fondamentale per comprendere e condividere il percorso da intraprendere nell’eventualità che la Casa di Cura Santa Rita non avesse ancora ottemperato al pagamento di quanto effettivamente dovuto ai lavoratori, conclude il Segretario Santacroce.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.