alpadesa
  
sabato 23 marzo 2019
Flash news:   Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Calcio, l’Abellinum cala il tris Lotta alla povertà: cosa cambia. Il Consorzio A5 ne discute con l’Alleanza contro la povertà Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO

Casa di Cura Santa Rita, pagata l’altra metà degli stipendi. Persiste stato di agitazione

Pubblicato in data: 1/12/2016 alle ore:15:14 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

clinica_santa ritaL’assemblea dei lavoratori tenutasi oggi presso la Casa di Cura Santa Rita, resta tra i lavoratori lo stato di agitazione e preoccupazione nonostante il pagamento della restante parte dello stipendio di ottobre 2016 – dichiarano il Segretario Generale CISL FP IrpiniaSannio Antonio Santacroce ed Coordinatore della Sanità Mario Walter Musto.
Volevamo un incontro con l’Azienda per avere rassicurazioni sui pagamenti delle prossime mensilità stipendiali e della tredicesima ma ancora una volta registriamo un atteggiamento poco collaborativo da parte dell’Azienda che non aiuta a mantenere la tranquillità tra i lavoratori.
Auspichiamo che la sordità registrata fino ad ora cessi e si apra una fase di trasparente e corretto confronto tra le parti negli interessi dei lavoratori e dell’utenza e dell’Azienda – conclude Antonio Santacroce.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *