alpadesa
  
Flash news:   Si amplia la sosta a pagamento in via Appia: strisce blu in arrivo dalla rotatoria della Maddalena fino al passaggio a livello. L’assessore Musto: “tutelati residenti e commercianti” “Lettera aperta a mio padre”, Luigi Caputo ricorda commosso il papà Pasquale Giornate FAI di Primavera, appuntamento oggi e domani: Abellinum e Specus in mostra Colpisce con un calcio il compagno di scuola mandandolo in ospedale Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ermete Green Volley Marcello, tie-break amaro: vince il Marano 3 a 1. Esordio vincente per l’under 13 Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO

Sacripanti: “Non ho nulla da recriminare alla squadra, fischi del pubblico ingiusti”

Pubblicato in data: 4/12/2016 alle ore:15:50 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sacripantiDopo la sconfitta in casa contro l’Umana Reyer Venezia, quello che si presenta in sala stampa è un coach Sacripanti cupo in viso: “Abbiamo perso una partita vincendo di 17 punti la valutazione quindi, credo che ci siano pochi errori su cui recriminare se non qualche tiro aperto sbagliato e qualche difesa. Sapevamo di avere di fronte una squadra molto forte, hanno mosso benissimo la palla ed Ejim ci ha fatto molto male sui tiri da tre. Nei primi due quarti abbiamo fatto l’errore sui ribaltamenti di non attaccare i close out cosa che poi abbiamo migliorato nel terzo e quarto periodo. Ci spiace per non aver portato a casa i due i punti, qualche giocatore poteva fare qualcosa in più ma dobbiamo tenere conto che la gara aveva un livello di tatticismo molto alto e alcuni dei nostri sono ancora inesperti. Non ho nulla da recriminare alla squadra sotto il punto di vista dell’impegno e dell’intensità.” Il coach irpino ci tiene a soffermarsi anche sull’apporto del pubblico avellinese durante la gara: “I nostri tifosi sono spettacolari ma, nel momento del bisogno, vorrei che ci sostenessero con maggiore enfasi. Non mi è piaciuto sentire qualche mugugno di troppo a metà del terzo quarto, quando eravamo sotto di sei. Il proprio club va sostenuto a prescindere dal risultato, anche perché oggi avevamo di fronte una delle squadre più forti del campionato. Inoltre, non dimentichiamoci che siamo primi in Europa e tra le prime posizioni in campionato. Questi sono risultati importanti che vanno valorizzati.” L’ultima battuta l’allenatore biancoverde la dedica ai singoli: “Non accetto critiche poco costruttive sui miei ragazzi. Stanno dando il massimo sotto ogni punto di vista. La squadra sta crescendo molto e oggi ne abbiamo avuto la prova, siamo umani, gli errori possono capitare a tutti, me compreso”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *