alpadesa
  
Flash news:   “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro. Gara il 20 dicembre Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda

Morì dopo le cure, chiesto il rinvio a giudizio per quattro medici della «Santa Rita»

Pubblicato in data: 8/2/2017 alle ore:15:03 • Categoria: CronacaStampa Articolo

La Procura di Avellino ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro medici della clinica privata «Santa Rita» di Atripalda con l’accusa di omicidio colposo di un anziano paziente deceduto dopo essere stato ricoverato in tre distinte occasioni presso la struttura sanitaria avellinese. Il provvedimento, di cui dà notizia il legale della famiglia, è stato firmato dal pm Adriano Del Bene, che sulla base di una consulenza tecnica, ipotizza una serie di «negligenze, imprudenze e imperizie» per non aver trasferito il paziente, affetto da neoplasia al colon retto, presso una struttura di alta specializzazione.

I fatti fanno riferimento al periodo tra il 2011 e il 2012. Al paziente, deceduto a 72 anni il 4 dicembre del 2012 all’ospedale civile di Senigallia, secondo la nuova perizia disposta dal Gip del Tribunale di Avellino, dopo la prima richiesta di archiviazione da parte del pm, la patologia sarebbe stata diagnosticata in ritardo e avrebbe per questo impedito interventi chirurgici e chemioterapici tempestivi per prolungare la sua sopravvivenza. La decisione sull’eventuale rinvio a giudizio dei quattro medici, ma anche del medico curante dell’anziano deceduto, è attesa per il 14 febbraio nell’udienza convocata dal Gup del Tribunale di Avellino, Gianfrancesco Fiore.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *