alpadesa
  
Flash news:   “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro. Gara il 20 dicembre Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda

Direttivo Curva Sud: “Ecco come sono andate le cose”

Pubblicato in data: 12/2/2017 alle ore:09:48 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Il direttivo della Curva Sud Avellino, attraverso un comunicato ufficiale, precisa: “Abbiamo fatto parlare tutti: dai finti moralisti sui social alle televisioni nazionali. Crediamo sia giusto intervenire e far sentire la nostra voce. Si sta facendo tutto questo chiasso per un vetro rotto. Siamo stanchi di sentire bugie e menzogne da parte del sig. Toni e degli altri occupanti dell’auto. E prima di spiegare nel dettaglio l’accaduto, ci preme ricordare che dinanzi a quella rotonda son passati il bus del calcio Verona e la terna arbitrale senza subire alcun tipo di intimidazione. Venendo invece a quella che molti han definito vile aggressione, bisogna analizzare bene alcune cose. La prima è che risulta impossibile aggredire qualcuno in 30 secondi, soprattutto se quel qualcuno appena vede avvicinarsi delle persone alla sua auto, fa una repentina manovra e parte di gran carriera rischiando anche di investire qualche malcapitato. Siccome ci piace dirla tutta, ci sentiamo di condannare un solo gesto e cioè il lancio dell’oggetto che ha frantumato il vetro. Tutto il resto detto dai 4/5 presuntuosi che con sciarpe gialloblu al collo tentano di sfidare una città a loro nemica, è solo un concentrato di bugie e menzogne. L’idea del sig. Toni di tirare in ballo l’operato dei vigili urbani fa alquanto sorridere: i vigili nulla hanno visto e non sono intervenuti solo perché non vi è stata alcuna aggressione ma solo una fuga repentina alla rotonda dell’auto del sig. Setti ed il conseguente lancio dell’oggetto (da noi condannato) che ha mandato in frantumi il vetro. Questa vicenda ci ha letteralmente nauseati. Siamo stanchi di questi personaggi che si fanno pubblicità a discapito degli ultras”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *