alpadesa
  
Flash news:   A Parco delle Acacie domenica convegno per dire “No” alla violenza sulle donne “World Philosofy Day 2019“, gli studenti del liceo “De Caprariis” di Atripalda a confronto con il vescovo Aiello. Foto Davide Rondoni stasera e domani ad Atripalda omaggia Giacomo Leopardi per i 200 anni de “L’Infinito” La Casertana piega l’Avellino: quarta sconfitta in campionato Sesta sconfitta per la Scandone: ko anche a Nardò (73-64) Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro. Gara il 20 dicembre Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni

Calcio, l’Abellinum esce sconfitta dal big match con la capolista Lioni

Pubblicato in data: 13/2/2017 alle ore:15:00 • Categoria: Sport, CalcioStampa Articolo
Si ferma a 11 la striscia di risultati positivi per l’Abellinum che esce sconfitta dal big match del campionato di Prima Categoria giocato in casa della capolista Lioni.
Una gara decisa da 5-6 episodi, purtroppo tutti sfavorevoli alla compagine atripaldese che fallisce l’assalto al primato e deve ora inseguire a 6 punti di distacco.
Dopo i primi 10 minuti tambureggianti, nei quali l’Abellinum ha collezionato 8 calci d’angolo, un tiro di Carlo De Feo miracolosamente deviato dal portiere locale e un atterramento in area di De Stefano non sanzionato, l’incerto direttore di gara punisce l’intervento di Sabino Ciaramella sulla prima incursione in area del Lioni, decretando il calcio di rigore realizzato da Sepe. Pochi minuti altri due episodi sfavorevoli, con De Stefano scalciato a palla lontana e rimasto a terra mentre l’azione di contropiede lionese si sviluppava proprio nella sua zona; il successivo calcio di punizione calciato da Di Pietro veniva sfortunatamente deviato nella propria porta da John De Feo e i padroni di casa raddoppiavano.
La reazione atripaldese si è infranta contro la granitica retroguardia del Lioni che ha subito solo tre reti in 16 partite e che veniva addirittura rinforzata con due elementi usciti dalla panchina; l’assalto produceva solo due colpi di testa di Cipolletta che sfioravano l’incrocio dei pali, un tiro di Pirera finito a lato di un soffio e altri due rigori reclamati per atterramenti in area di De Stefano e Modesto.
I padroni di casa, incitati da oltre 1000 spettatori che hanno affollato la tribuna del Nino Iorlano, allungano così a 6 punti il loro vantaggio e l’Abellinum deve ridimensionare le sue ambizioni di primato; ora c’è da ripartire e il prossimo impegno è di quelli probanti; al Valleverde, domenica 19 febbraio, alle ore 15, sarà di scena il forte Lacedonia, terzo in classifica a 4 punti dalla formazione di Gianluca Della Rocca.
 
Tabellino: Pol. Lioni-Abellinum 2-0 (pt 2-0)
 
Lioni: Rafaniello, Garofalo, Castellano S., Suqarciafico, Bravoco, Castellano G., Sepe (25 st Nittoli), Di Pietro, Roma (10 st Saporito), Pezzella (20 st Masullo), Napolillo. A disp. Villani, Di Gianni, De Simone, Perna P. All. Antonio Perna
 
Abellinum: Cirillo, Ciaramella Sab. (22 pt Pirera), Della Rocca, Nevola (1 st Colella), De Feo J., De Stefano, Faggiano, Iannaccone, Iandoli, De Feo C., Modesto (25 st Cipolletta). A disp. Guerriero, Capriolo, Mercuro, Ciaramella Sal. All. Gianluca Della Rocca.
 
Arbitro: Carpentiero di Avellino
 
Reti: Sepe (R) al 15, aut. De Feo J. al 20.
 
Spettatori: oltre 1000
 
Risultati 1^ giornata di ritorno:
Pol. Lioni-Abellinum 2-0
Atl. San Potito-Fontanarosa Fortunato 2-1
Lacedonia-Gesualdo 4-0
Gravit W. Landi-Parco Aquilone 1-1
Audax Melitese-Paternopoli 3-0
Virtus Sturno-Pol. Calitri 2-2
Frigento-Sporting Ariano 1-1
Centro Storico Avellino-Volturara Terminio 0-2
 
Classifica:
Polisportiva Lioni 44 –  Abellinum – 38 – Lacedonia 34 – Virtus Sturno 27 – Sporting Ariano 26 – Polisportiva Calitri 25 – Gesualdo 22 – Fontanarosa A. Fortunato 21 – Centro Storico e Audax Melitese 18 – S. Potito, Frigento e Volturara 15 – Parco Aquilone 14 – Paternopoli 12 – Gravit W. Landi 8
 
Prossimo turno: 18 e 19 febbraio:
Paternopoli – San Potito
Parco Aquilone – Audax Melitese
Gesualdo – Centro Storico
Calitri – Gravit Landi Fontanarosa
Frigento – Abellinum
Lacedonia – Sp. Ariano
Lioni Volturara – Virtus Sturno
 
 
Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

  • Calcio, Abellinum sconfitta al Valleverde

    Domenica amara per l’Abellinum Calcio. Nel girone D  di Prima Categoria, la squadra Atripaldese viene sconfitta in casa dallo Sporting Ariano...

    Pubblicato il: Commenti: 1
  • Calcio, Abellinum sconfitta al Valleverde

    Davanti a un folto pubblico, l'Abellinum stecca la prima gara al Valleverde nel Campionato di Promozione al quale è approdata dopo la trionfale...

    Pubblicato il: Commenti: 0
  • Calcio, l’Abellinum cala il tris

    L’Abellinum cala il tris e supera la Scandone. Finisce 3 a 2 allo stadio Velleverde di Atripalda. Una vittoria che fa risalire la formazione...

    Pubblicato il: Commenti: 0
  • Calcio, il Marzano cala il tris: Abellinum va al tappeto

    Il Marzano cala il tris al Valleverde e l’Abellinum va al tappeto e finisce all’ultimo posto. Finisce 3 a 0 per gli ospiti allo stadio...

    Pubblicato il: Commenti: 2
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *