alpadesa
  
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Cinquanta commercianti si incontrano e gettano le basi per la nascita di una nuova associazione di categoria in città

Pubblicato in data: 16/3/2017 alle ore:09:40 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Cinquanta commercianti si incontrano per gettare le basi per la nascita di una nuova associazione di categoria che possa tutelare la vocazione principe della cittadina del Sabato e dialogare con l’Amministrazione attuale e futura. E’ questo il senso dell’incontro svoltosi l’altra sera presso la sede della Pro Loco e che ha visto la partecipazione di una folta rappresentanza di esercenti operanti tra via Roma, piazza Umberto, via Aldo Moro, via Pianodardine e altre zone del centro.
«Abbiamo convenuto, per affrontare le problematiche della categoria, – spiega uno dei promotori Sabino Di Gisi – di creare un gruppo di contatto  che possa dar voce e tutelare il commercio atripaldese».
Le questioni sul tavolo sono tante oltre quelle della crisi economica che sta colpendo il commercio nel Paese e dell’iniziative da poter costruire per arginare il calo delle vendite, anche problematiche più attinenti alla città quale la carenza di parcheggi, i disagi creati dal troppo zelo dei nuovi vigilini con le multe che fioccano in continuazione e altre questioni. Ma anche un miglior approccio e rapporto con l’Amministrazione.
«Noi non vogliamo creare disagi all’Amministrazione comunale – prosegue Di Gisi – ma vogliamo aprire un dialogo. Perciò abbiamo deciso di gettare le basi per dar vita ad un’associazione che ci tuteli, visto che in questo momento in città non ce ne sono più. Conclusasi l’esperienza del Consorzio “Centro Commerciale Naturale di Atripalda” dopo tre anni di attività, di cui ero presidente, anche AssoCia non sembra più esistere oggi. Per cui abbiamo deciso di dare una nuova vitalità al commercio cittadino per affrontare le problematiche che affliggono la categoria anche attraverso la realizzazione di iniziative a sostegno del settore. Siamo pronti perciò a confrontarci e a dialogare con l’Amministrazione presente e futura».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una replica a “Cinquanta commercianti si incontrano e gettano le basi per la nascita di una nuova associazione di categoria in città”

  1. Peppino ha detto:

    Alla grande Presideeee!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *