alpadesa
  
Flash news:   “Uno stadio in Rosa” per la gara dei lupi con il Monterosi Blitz di Alto Calore e Carabinieri a contrada Alvanite: scoperti 8 casi di furti d’acqua Sosta a pagamento, la selezione per i quattro ausiliari al traffico accende lo scontro politico È la notte della Super Luna Piena “La crisi del Pd e del Centrosinistra”, dibattito pubblico nella chiesa di San Nicola sabato pomeriggio Lo Stadio Partenio-Lombardi si rifà il look in vista delle Universiadi Progetto “#inacinque”, giovedì al Comune l’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini Raccolta differenziata, Primavera Irpinia incalza: «un opuscolo non basta: troppi cinque carrellati consegnati ad ogni condominio. Per questo siamo scesi al 61,14%» Premio San Valentino 2019, conclusioni e ringraziamenti Bucaro: “non meritavamo la sconfitta”

“Medicia del dolore”, convegno ieri mattina promosso dall’associazione Isal Avellino

Pubblicato in data: 23/4/2017 alle ore:11:33 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Con il saluto del sindaco di Atripalda, Paolo Spagnuolo, si è tenuto ieri mattina presso l’Istituto del Conservatorio Santa Maria della Purità di Atripalda il convegno dal titolo: “Medicina del dolore e cure palliative nei rapporti con la medicina di base: interazioni e possibili integrazioni, le nuove frontiere della terapia del dolore”.
A moderare il seminario scientifico il presidente dell’Associazione Isal Avellino, dottor Bernardi in collaborazione con l’A.O.S.G. Moscati. L’integrazione ospedale-territorio risulta essere un obiettivo fondamentale e necessario che ha sottolineato la dott.sa Romano ed in modo particolare la gestione del paziente che deve essere al centro dell’attenzione. Nuove tecniche mininvasive sono state introdotte dal primario De Simone soprattutto nel trattamento delle ernie. Intervento sulla gestione ottimale del BTCP è stato trattato dal dottor Triunfo dell’Ospedale Rummo di Benevento mentre la gestione della stipsi e le nuove opportunità terapeutiche avanzate dalla dottoressa Zampi dell’Università Federico II di Napoli. Conclusioni del presidente, dottor Bernardi  che ribadisce con fermezza la presenza della legge 38/2010 a tutela del malato in quanto garantisce l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Ringraziamenti e riconoscimenti  dall’Associazione Isal agli intervenuti.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *