alpadesa
  
domenica 25 ottobre 2020
Flash news:   Coronavirus, cresce la paura ad Atripalda per i nuovi casi: parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “contagio alunni non c’è motivo di allarme” L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2 Sono 16.079 i nuovi contagi in Italia. Ad Atripalda i casi totali finora sono 16 Ordinanza coprifuoco Campania: operativa da venerdì 23 ottobre

Rimonta salvezza contro il Latina firmata Ardemagni-Castaldo

Pubblicato in data: 19/5/2017 alle ore:16:08 • Categoria: Avellino Calcio

L’Avellino batte al Partenio-Lombardi il Latina per 2-1 e resta in B. Cancellato l’incubo play out con il Trapani, l’Avellino rimonta lo svantaggio con il Latina grazie alla coppia Ardemagni-Castaldo  che in rimonta consentono ai lupi di conquistare la salvezza.
I gol dei biancoverdi Ardemagni al 71′, mentre all’82’ ha chiuso i giochi Castaldo. Il Latina era andato in vantaggio al ’34 con l’ex Insigne. Nel conto un tiro  di D’Angelo all’incrocio dei pali e un gol annullato al 47′ a Castaldo.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *