alpadesa
  
Flash news:   Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Fontana, strade, tomba funeraria romana nel degrado ad Atripalda: scatta la denuncia sui social. Foto Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298 Us Avellino, completato il passaggio delle quote Coronavirus, risalgono i contagi (+584) e le vittime (+117) in un giorno “Rossi-Doria, il riformatore che amava l’Irpinia”, il ricordo di Luigi Caputo del grande meridionalista

I giardini di Largo Orta all’ex consigliere Biagio Venezia e la palestra di via San Giacomo al coach Alberto Matarazzo

Pubblicato in data: 24/5/2017 alle ore:19:00 • Categoria: Comune

I giardini di Largo Genio Alpini Orta all’ex consigliere Biagio Venezia e la palestra della scuola di via San Giacomo al coach di pallavolo Alberto Tosco Matarazzo.
Doppia intitolazione decisa dalla Giunta Spagnuolo. L’esecutivo municipale ha deciso di dedicare i giardini di Largo Genio Alpini Orta in memoria dell’ex componente delle Amministrazioni Piscopo prima e Alberta De Simone poi. Biagio Venezia fu segretario cittadino del vecchio Pci, persona onesta e di grande levatura morale, conoscitore delle radici della città che nutriva con la passione per la fotografia e gli scritti.
Biagio propose i giardini e curò nei minimi aspetti la loro realizzazione, cercando con doviziosa attenzione le pianti più adatte a quel contesto. Il suo impegno politico-sindacale è testimoniato anche dall’intitolazione a sua memoria della sede del sindacato Spi-Cgil di Avellino, avvenuta nel febbraio 2015 e che vede nel suo ricordo, momenti di confronto e dibattito sui temi oggetto dell’attività di Biagio: la microstoria, la militanza, le tradizioni, l’Irpinia.
Per tale intitolazione c’è stata anche una petizione a sostegno, promossa dalla famiglia, che ha raccolto oltre 360 firme.
La palestra dell’asilo dell’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi“ di Atripalda sarà invece intitolata all’indimenticato coach della pallavolo atripaldese Alberto Tosco Matarazzo, l’allenatore dell’Atripalda Volley e della Green Volley scomparso all’età di 35 anni nel febbraio del 2016 e stroncato da un infarto fulminante. La Giunta in questo caso ha proposto al Consiglio d’Istituto della scuola l’intitolazione.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Fase 2, riparte il commercio oggi ad Atripalda: l’augurio dell’assessore Mirko Musto: “ricominciamo insieme”

“Da questa mattina gran parte dei commercianti di Atripalda hanno ripreso le attività riaprendo al pubblico. Sono consapevole del momento Read more

Intervento di efficientamento energetico della scuola per l’infanzia “G. Pascoli“ di Atripalda: via libera al decreto di finanziamento

L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Giuseppe Spagnuolo in collaborazione con il delegato ai LL.PP. Salvatore Antonacci ha ricevuto in data Read more

Coronavirus, la Protezione civile di Atripalda da questo pomeriggio in collaborazione con la Regione consegna le mascherine per bambini

All’indomani della Fase 2, così come comunicato dalla delegata Comunale Giuliana De Vinco, al fine di garantire l’osservanza dell’obbligo di Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *