alpadesa
  
sabato 05 dicembre 2020
Flash news:   Coronavirus, 5 nuovi contagi ad Atripalda su 55 persone positive in Irpinia Ingiurie e minacce per uno sguardo di troppo lungo via Roma ad Atripalda: assolte due atripaldesi Furto, danneggiamento e spaccio di sostanze stupefacenti: i carabinieri di Atripalda arrestano un 29enne Prove di Natale ad Atripalda al tempo del Covid, i commercianti di via Roma si tassano per le luminarie. Sabato pomeriggio l’Amministrazione accende l’albero in piazza Umberto “Avellino oltre lo sport”, anche quest’anno i disabili irpini fanno sentire la loro voce Un video per riflettere: “Sia sempre 3 dicembre” Coronavirus, mai tanti morti in un solo giorno in Italia: 993 e 23.225 positivi. In Campania 2.295 nuovi contagiati Coronavirus, su 141 nuovi positivi in Irpinia 4 contagi si registrano ad Atripalda Nuova ondata di furti nelle case: cresce la paura tra Atripalda, Cesinali e Aiello del Sabato Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni

Sacripanti: «Gara 4 sarà quella decisiva»

Pubblicato in data: 31/5/2017 alle ore:15:57 • Categoria: Avellino Basket

«Venezia ha giocato 15 minuti splendidi. Bisogna dargli atto di essere stati bravi a punirci. Noi avevamo talmente tanta foga e voglia che abbiamo confuso i contropiede con la fretta. La chiave della partita è stata andare pari a fine primo tempo. Abbiamo ancora un po’ di confusione nei tiri in sovrannumero. Nel terzo quarto, al di là della prova di Ragland e Logan, è stato un fattore Cusin che ha chiuso le porte a canestro. E’ stato bravo e la squadra ancora di più a dare uno strappo importante alla gara. Venezia è forte e lo ha dimostrato tornando a -8 e tenendo aperta la partita fino alla fine. Ha tante chiavi tattiche e tecniche, ma devo dire che la nostra energia è stata importante».
E’ soddisfatto coach Sacripanti per la vittoria in Gara 3: «Per la prossima gara sarà importante di avere più rotazioni e maggiore intensità da chi entra dalla panchina. Quella prossima diventa una gara non decisiva ma quasi».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *