alpadesa
  
Flash news:   Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni” Il presidente Biancardi ad Atripalda:«Sanità lontana dalla gente. C’è bisogno di confronto e dialogo con tutte le parti sul territorio». FOTO Serie B, non basta il cuore all’Atripalda Volleyball: Ottaviano passa 3 a 1 Seconda vittoria consecutiva per la Sidigas: battuta Reggio Emilia. Foto Oggi il giorno del dolore e dell’addio a Vittorio Salvati Il Centro Informagiovani comunale alla ricerca di un nuovo gestore: ecco l’avviso pubblico Dramma a Torino, i risultati dell’autopsia a chiarire le cause della morte di Vittorio Salvati. Domani sera la salma torna ad Avellino, i funerali a San Ciro domenica alle ore 16. Cordoglio e commozione Bucaro: “la sosta un pò lunga mi preoccupa ma la squadra non perderà d’intensità” Short list avvocati per il conferimento di incarichi legali al Comune di Atripalda: si aggiorna entro l’undici aprile

Sacripanti: “Siamo sul due a due, ora pensiamo a gara 5”

Pubblicato in data: 2/6/2017 alle ore:10:55 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

La Sidigas Avellino cede il passo alla Reyer Venezia che si riprende il fattore campo. Ora, le due formazioni sono sul 2-2 e sabato si affronteranno al PalaTaliercio per gara 5. E’ un coach Sacripanti risoluto quello che si presenta in sala stampa al termine del match, anche se dispiaciuto per la sconfitta, il tecnico biancoverde non si da per vinto, la sua squadra ha ancora molto da dare. “Siamo due pari. Pazienza, ma è ancora tutto in gioco. Dobbiamo essere bravi di testa e mentalmente forti per ribaltare il fattore campo. Loro oggi sono stati più cinici e bravi. E ci hanno punito. Ora dobbiamo ripartire, andiamo aVenzia con il coltello tra i denti”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *