alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda L’opposizione solleva una pregiudiziale sui ritardi nella messa a disposizione degli atti consiliari e salta l’assise comunale ad Atripalda. Foto Coronavirus, il bollettino di oggi: 91 i positivi in Irpinia, 4 ad Atripalda. 1102 i tamponi effettuati Coronavirus, 218 contagi totali e 155 attualmente positivi ad Atripalda: le raccomandazioni del sindaco Spagnuolo Coronavirus, il bollettino di oggi dell’Asl: 89 i positivi, 4 ad Atripalda L’ex sindaco Andrea De Vinco propone la cittadinanza onoraria per l’immunologo americano Anthony Fauci di origini atripaldesi Coronavirus, il cordoglio del sindaco di Atripalda Spagnuolo per il secondo decesso

Grande cuore Sidigas ma in finale va Venezia. FOTO

Pubblicato in data: 6/6/2017 alle ore:08:28 • Categoria: Avellino Basket

Non basta il cuore della Sidigas Scandone, la Reyer sbanca il parquet irpino (83-84) in Gara 6 e si regala l’accesso alle finali. Sacripanti si presenta con una novità per provare ad allungare la serie a Gara 7: c’è Shawn Jones in rotazione al posto di Levi Randolph. Alla prima sirena Avellino è avanti di 3 (24-21) e la Scandone sembra poter controllare anche nella ripresa, trovando il +6 con Ragland (32-26). La raffica arriva a metà quarto, con la Reyer che all’intervallo lungo chiude con un incredibile 10/16 da 3, frutto delle bombe di Filloy, Haynes, Tonut, Peric ed Ejim. Avellino arranca, 43-53 al 20′.
Nel terzo quarto crolla la Scandone dove una magia di Tonut sulla sirena del terzo quarto permette agli ospiti di entrare nei 10 minuti conclusivi sul 56-70. Sacripanti va col doppio play in avvio di quarto, dentro Green e Ragland per cercare di punire i cambi della difesa veneziana.
Non basta nel finale dell’ultimo quarto la bomba di Logan. Troppo tardi: finisce 83-84 per Venezia è la prima finale scudetto della sua storia.

SIDIGAS AVELLINO-UMANA REYER VENEZIA 83-84
(24-21, 43-52, 56-70)
Avellino: Zerini 4, Ragland 18, Green 2, Logan 20, Esposito ne, Leunen 6, Cusin 2, Severini, Jones 10, Fesenko 10, Thomas 11, Parlato ne. All.: Sacripanti
Venezia: Haynes 14, Ejim 10, Peric 21, Stone 6, Bramos, Tonut 12, Groppi ne, Fillot 7, Ress, Batista 14, Viggiano ne, McGee. All.: De Raffaele

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *