Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Grande cuore Sidigas ma in finale va Venezia. FOTO

Pubblicato in data: 6/6/2017 alle ore:08:28 • Categoria: Avellino Basket

Non basta il cuore della Sidigas Scandone, la Reyer sbanca il parquet irpino (83-84) in Gara 6 e si regala l’accesso alle finali. Sacripanti si presenta con una novità per provare ad allungare la serie a Gara 7: c’è Shawn Jones in rotazione al posto di Levi Randolph. Alla prima sirena Avellino è avanti di 3 (24-21) e la Scandone sembra poter controllare anche nella ripresa, trovando il +6 con Ragland (32-26). La raffica arriva a metà quarto, con la Reyer che all’intervallo lungo chiude con un incredibile 10/16 da 3, frutto delle bombe di Filloy, Haynes, Tonut, Peric ed Ejim. Avellino arranca, 43-53 al 20′.
Nel terzo quarto crolla la Scandone dove una magia di Tonut sulla sirena del terzo quarto permette agli ospiti di entrare nei 10 minuti conclusivi sul 56-70. Sacripanti va col doppio play in avvio di quarto, dentro Green e Ragland per cercare di punire i cambi della difesa veneziana.
Non basta nel finale dell’ultimo quarto la bomba di Logan. Troppo tardi: finisce 83-84 per Venezia è la prima finale scudetto della sua storia.

SIDIGAS AVELLINO-UMANA REYER VENEZIA 83-84
(24-21, 43-52, 56-70)
Avellino: Zerini 4, Ragland 18, Green 2, Logan 20, Esposito ne, Leunen 6, Cusin 2, Severini, Jones 10, Fesenko 10, Thomas 11, Parlato ne. All.: Sacripanti
Venezia: Haynes 14, Ejim 10, Peric 21, Stone 6, Bramos, Tonut 12, Groppi ne, Fillot 7, Ress, Batista 14, Viggiano ne, McGee. All.: De Raffaele

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *